Ferie non godute per i supplenti al 30 giugno: come e perchè

Giovanni – Sono un supplente temporaneo con contratto sino al 30 giugno e vorrei qualche chiarimento in tema di ferie non godute nel corso del contratto lavorativo. Sembrerebbe che da quest’anno le ferie non godute non vengano più retribuite alla fine dell’anno scolastico. Per tale motivo ho formalizzato al Preside dell’Istituto ove presto servizio (per due volte), la richiesta di un giorno di ferie che, però, non mi sono state concesse con la motivazione che esse “non spettano”!!!

Potreste fornirmi qualche chiarimento in proposito? Se nel momento in cui non ho goduto delle ferie queste non mi verranno retribuite e nel caso in cui le avessi richieste esse non mi vengono concesse che si deve fare?

In altre parole: – se le chiedo non mi vengono concesse ( e quindi non ne posso godere), risultano non godute e non verranno retribuite?? Se non le chiedo risultano non godute e, quindi, non mi verranno retribuite ! Ma allora come si riequilibra il tutto?? Per favore potete mandarmi la risposta al mio indirizzo e-mail: [email protected] ??

Lalla – gent.mo Giovanni, in effetti la situazione è abbastanza complicata, anche se la motivazione del dirigente scolastico "non spettano", non trova riferimento normativo, dal momento che la nuova normativa sul mancato pagamento delle ferie non godute non ha disapplicato la parte del CCNL relativa ai 6 giorni di ferie spettanti al personale docente nel corso dell’anno scolastico "salva la facoltà di fruire di 6 giorni di ferie nei rimanenti periodi dell’anno, purché ciò non comporti nuovi o maggiori oneri per le finanze pubbliche"

E’ allo studio del Ministero una circolare di interpretazione autentica della normativa che si è succeduta dal corso dell’estate 2012, sulla quale l’Amministrazione si confronterà con i sindacati in una apposita riunione il 09 aprile prossimo.

Siamo in gado di anticipare il contenuto della circolare

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads