Graduatoria interna d’istituto: il perdente posto trasferito d’ufficio o a domanda condizionata a settembre 2012 non può essere considerato a domanda volontaria

Maria – Salve, sono una docente di scuola primaria, in ruolo da settembre 2007. Per i primi miei cinque anni di servizio ho lavorato nella stessa scuola, ma lo scorso anno sono risultata soprannumeraria e sono stata trasferita nell’altra scuola primaria del paese nel quale sono  titolare. In questa scuola, oltre me, sono state trasferite altre due docenti, ma i loro trasferimenti sono stati volontari. Qualche giorno fa, in modo informale, mi è stato detto che quasi certamente risulterò soprannumeraria.

La graduatoria interna non è stata ancora pubblicata, ma la segreteria ha dato per scontato che l’ultima sono certamente io, dovendo avere un punteggio più basso. La mia domanda è: ammesso che io abbia effettivamente un punteggio più basso rispetto alle colleghe trasferite lo scorso anno insieme a me, loro non dovrebbero occupare le ultime posizioni in graduatoria, avendo loro chiesto volontariamente trasferimento (a differenza mia)? Grazie per la cortese attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima Maria,

la scuola ha torto e la normativa di riferimento lo dice chiaramente come deve essere considerata la tua posizione nella graduatoria interna di istituto.

Nell’anno scolastico 2011/12 sei stata dichiarata perdente posto.

Da settembre 2012 (anno in corso 2012/13) sei stata trasferita d’ufficio o a domanda condizionata (non l’hai specificato) nella scuola attuale. In tale scuola, quindi, non potrai essere considerata a “domanda volontaria” e ultima arrivata al pari delle colleghe che riporti nel quesito. Il trasferito d’ufficio o a domanda condizionata non è trasferito per sua volontà, e già questo dovrebbe bastare per capire che non può essere considerato a domanda volontaria.

L’art 21 comma 9 del CCNI 2013/14 recita:

“Per le situazioni di soprannumero relative all’organico determinato per l’anno scolastico in cui sono disposti i trasferimenti, nel caso di concorrenza tra più insegnanti di ruolo nella stessa scuola o istituto o posto per l’istruzione e la formazione dell’età adulta attivato presso i centri territoriali, gli insegnanti medesimi sono da considerare in soprannumero, ai fini del trasferimento d’ufficio, nel seguente ordine:

– docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato entrati a far parte dell’organico o di quello del centro territoriale con decorrenza dal precedente primo settembre per mobilità a domanda volontaria;

– docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato entrati a far parte dell’organico o di quello del centro territoriale, dagli anni scolastici precedenti quello di cui al punto sopra, ovvero dal PRECEDENTE PRIMO SETTEMBRE per mobilità d’ufficio o a domanda condizionata (2), ancorché soddisfatti in una delle preferenze espresse.”

Tu rientri nel secondo ordine e dovrai essere graduata insieme ai docenti che fanno già parte dell’organico: …OVVERO DAL PRECEDENTE PRIMO SETTEMBRE (2012/13) PER MOBILITÀ D’UFFICIO O A DOMANDA CONDIZIONATA, ANCORCHÉ SODDISFATTI IN UNA DELLE PREFERENZE ESPRESSE.

Pertanto in nessun caso il perdente posto del 2011/12 e trasferito d’ufficio o a domanda condizionata nel 2012/13 potrà essere considerato a “domanda volontaria”.

L’articolo parla infatti di “Precedente primo settembre” cioè settembre 2012 e chiaramente parla di trasferito d’ufficio o a domanda condizionata.

Il tuo caso.

Non ci sono quindi dubbi che le tue colleghe, anche se con punteggio più alto del tuo, dovranno essere individuate per prima nel caso di contrazione di organico.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads