Esami di Stato: è possibile conoscere già adesso il calendario degli impegni?

cm – Gent.ma Lalla, sono docente precaria di disegno e storia dell arte per 10 ore settimanali, di cui 2 presso un liceo scientifico, per cui sarò commissario interno alla prossima maturità.

Vorrei però potermi gestire al meglio figli e lavoro (extrascolastico, dato che 930 euro mensili non sono sufficienti ad un mantenimento decoroso) per cui ho chiesto alla scuola di fornirmi il calendario degli impegni.

La risposta, accompagnata da stupore per una così balzana richiesta, è stata “ma è troppo presto, se ne parlerà molto più avanti”.

Senza polemizzare, posso pretendere una definizione degli impegni? Occorre aspettare la nomina del presidente? Dopo la nomina c’è qualche obbligo da rispettare in termini di tempo? Grazie, cordialmente

Lalla – gent.ma, anche se la tua richiesta è legittima, non può trovare riscontro. Neanche la nomina del Presidente, nell’ultima settimana di maggio, ti potrà aiutare. Bisognerà infatti attendere l’insediamento della Commissione, il 17 giugno 2013 alle ore 8,30.

Come stabilito dall’OM n. 13/2013 è in quella riunione che “il Presidente, sentiti i componenti di ciascuna commissione, fissa i tempi e le modalità di effettuazione delle riunioni preliminari delle singole commissioni”.

Le uniche date certe in cui sarai impegnata, ad oggi, sono quelle delle prove scritte

  • prima prova scritta: mercoledì 19 giugno 2013, ore 8.30
  • seconda prova scritta, grafica o scritto-grafica: giovedì 20 giugno 2013, ore 8.30.
  • terza prova scritta: lunedì 24 giugno 2013, ore 8.30:

Durante la riunione plenaria o in una successiva, appositamente convocata, le commissioni definiscono la data di inizio dei colloqui per ciascuna classe/commissione e, in base a sorteggio, l’ordine di precedenza tra le due classi/commissioni e, all’interno di ciascuna di esse, quello di precedenza tra candidati esterni ed interni, nonché quello di convocazione dei candidati medesimi secondo la lettera alfabetica

Considera che il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giorno, non può essere di norma superiore a cinque.

Ad oggi quindi non è possibile determinare a priori i singoli giorni di impegno nè la durata complessiva delle operazioni (anche se, anche ad essere l’ultima commissione, non si va oltre il 18 luglio).

Ordinanza Ministeriale, modelli di verbale e allegati per lo svolgimento degli esami di stato II grado a.s. 2012/13

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads