Supplenze: proroghe contrattuali per giorni festivi e di chiusura della scuola e pagamento del sabato e della domenica

Scuola – volevo chiedervi la seguente consulenza con cortese sollecitudine:docente supplente, il periodo del ponte del 25 aprile(festivo), 26 (chiusura scuole ponte regione) e 27 sabato (scuola chiusa essendo ist. compr. ), è da intendersi come sospensione delle lezioni (come natale e pasqua) ai sensi dell’art 40 del CCNL oppure no? Ho questi due casi:1) la titolare è assente dal 22/04 al 26/04 spetta il contratto fino alla domenica?2) la titolare è assente dal 22/04 al 24/04, dal 29/04 al 30/04 e presumibilmente dal 02/05 al 03/05 spetta tutto il periodo dal 22/04 al 05/05 (compresi sab. e domenica?). Grazie.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

a parere di chi scrive la chiusura della scuola per “ponte” e il sabato della “settimana corta” equivalgono a giorni “festivi”, atteso che il docente titolare è impossibilitato durante tali giorni festivi e di chiusura della scuola ad effettuare qualsivoglia presa di servizio formale. C’è a mio avviso una sostanziale differenza tra “sospensione delle attività” per le vacanze pasquali o natalizie e chiusura della scuola. Non a caso l’art.. 40/3 recita testualmente “sospensione delle lezioni” (non “chiusura della scuola”).

Giova anche ricordare che la differenza tra “sospensione delle lezioni” e “chiusura della scuola” non è poi così “leggera” ed è utile anche al fine di determinare il recupero o meno delle ore non prestate  o  il ricorso ai permessi giornalieri previsti dal CCNL/2007 da parte del dipendente che per cause a lui non imputabili (es. neve) non può recarsi a scuola.

Pertanto, per tali giorni come esposti nel quesito al supplente spetta  una proroga contrattuale ai sensi dell’art. 7/4 del D.M. 131/07:

Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

Tuttavia si fanno queste precisazioni: mentre per il secondo supplente si è del parere che  vado applicato l’art. sopra citato (proroga per tutto il periodo), al primo supplente sarà determinante per il pagamento del sabato e della domenica l’orario settimanale per cui è stato nominato.

Presumendo che lunedì 29 aprile il titolare del primo supplente sia rientrato in classe e non abbia quindi proseguito l’assenza (in caso contrario il contratto andava prorogato dal sabato fino alla nuova assenza del titolare), il contratto del supplente potrà comprendere anche il sabato e la domenica (27 e 28 aprile) solo se questi ha svolto tutto l’orario settimanale ordinario del titolare.

Vi invito a leggere a tal proposito questa FAQ.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads