Concorso: per la prova orale dell’infanzia c’è o non c’è la prova di inglese?

Lalla: c’è l’accertamento della capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato, non necessariamente inglese (che invece è obbligatorio per la primaria).

L’indicazione che la prova di lingua sia per tutte le classi di concorso/posti di insegnamento si trova nelle

istruzioni per lo svolgimento delle prove orali dei concorsi a cattedra diramate dal Miur il 17 aprile 2013.

Nota

Ogni commissione giudicatrice elaborerà una griglia di valutazione in cui assegnerà alla conversazione in lingua uno specifico punteggio. Come esempio posso riportarti quella dell’Umbria, che assegna alla conoscenza della lingua straniera ben 5 punti max.

Il livello al quale la lingua deve essere conosciuta è il B2 del Quadro comune europeo, che prevede che il parlante sia in grado di

  • comprendere le idee fondamentali di testi complessi su argomenti sia concreti sia astratti, comprese le discussioni tecniche nel proprio settore di specializzazione.
  • interagire con relativa scioltezza e spontaneità, tanto che l’interazione con un parlante nativo si sviluppa senza eccessiva fatica e tensione.
  • produrre testi chiari e articolati su un’ampia gamma di argomenti e esprimere un’opinione su un argomento d’attualità, esponendo i pro e i contro delle diverse opzioni”
Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads