Supplenze: il mantenimento del supplente anche per gli scrutini finali

Giuseppe – Salve, sto sostituendo una collega, nel biennio di un Liceo Scientifico, dal 6 Dicembre 2012. La data presunta del parto era il 10 Maggio, ma la collega ha partorito il 6 Aprile. Il contratto deve essere prorogato per i 3 mesi dopo il parto, oppure solo fino al termine delle lezioni? Mi sembra di aver capito, cercando nel forum, che la risposta giusta (ditemi se sbaglio) sia: “Fino al termine delle lezioni”.

Avrei allora altre due domande: 1) Il contratto dovrà ancora essere prorogato fino all’ultimo giorno degli scrutini, contando anche i giorni in mezzo, o si dovranno contare in più solo i singoli giorni degli scrutini?  2) Se, dopo la maternità obbligatoria, la collega dovesse chiedere ancora dei mesi per l’allattamento, avrei diritto ad essere richiamato dalla scuola, oppure la Scuola dovrà riprendere in mano le graduatorie?

Paolo Pizzo – Gentilissimo Giuseppe,

La supplenza in questione dovrà essere prorogata fino al “termine delle lezioni” (non fino al 30/6 o oltre) in quanto nessuna supplenza temporanea (sostituzione di un titolare collocato in malattia, maternità, allattamento ecc.) può arrivare direttamente al 30/6 od oltre.

Insegnando in una classe non terminale e constatati i 150 gg. di assenza della titolare dopo il 30 di aprile (l’assenza è stata ininterrotta fino al 6 aprile ma lo sarà fino al termine delle lezioni perché la titolare in congedo obbligatorio), rientri nell’art. 37 del CCNL/2007.

Pertanto, così come recita la Nota MIUR del 2009 dovrai avere una proroga  dal giorno dopo il temrine delle lezioni fino al giorno degli scrutini delle tue classi senza nessuna interruzione.

Es. la scuola termina il 12 giugno e hai gli scrutini della 1^ il 14 e della 2^ il 17. La proroga sarà dal 13 al 17 (dovrà necessariamente comprendere anche i giorni 14, 15 e 16).

Per il secondo quesito la risposta è negativa.

Il supplente in sostituzione di un titolare collocato in malattia, maternità o di posto che si rende disponibile dopo il 31/12 (es. decesso del titolare) è sempre mantenuto in servizio fino alle esigenze di servizio (termine delle lezioni + scrutini ed eventuali esami di terza media) e in nessun caso è possibile prorogargli una supplenza oltre tale termine e in ogni caso è categoricamente escluso che possa avere un contratto direttamente fino al 30/6 o per i mesi estivi, a nulla rilevando il carattere di assenza della titolare.

Se con il nuovo anno scolastico la titolare si riassentera o dovrà avere una riduzione di orario, la scuola sarà obbligata a riscorrere la graduatoria di istituto.

 

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads