Concorso docenti, candidati più preparati dei commissari chiamati a giudicare?

Stefania – Buongiorno, scrivo per sottoporvi un paio di dubbi: innanzitutto vorrei sapere se possibile come mai i voti degli scritti non sono pubblici (almeno, per la A043/050 non lo sono).

Lalla – gent.ma Stefania, i voti dello scritto saranno comunicati almeno venti giorni prima della prova orale all’indirizzo dichiarato nella presentazione della domanda a coloro che hanno superato le prove (scritta ed eventualmente pratica). Così infatti stabilisce il bando. Chi non ha superato la prova scritta deve invece inoltrare istanza di accesso agli atti (Concorso a cattedra, moltissime le richieste di accesso agli atti per visionare prova scritta con esito negativo. Le indicazioni degli USR )

Stefania – E poi vorrei porre una domanda, che già mi ponevo prima dello scritto: noi candidati ci siamo preparati sulle TIC, sulle nuove indicazioni generali, sulle normative, sui nuovi ordinamenti e anche sulle, chiamiamole così, "nuove tendenze" dell’insegnamento, ma chi ci corregge gli scritti e ci giudicherà all’orale è preparato e pronto ad accogliere queste nuove istanze o qualcuno potrebbe essere non del tutto aggiornato? Spero ovviamente per il secondo dubbio di venire smentita e rassicurata. Grazie

Lalla – questa domanda attiene al codice etico e alla professionalità di ciascuno dei commissari, per ognuno dei quali certo non posso essere garante io 🙂

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads