Concorso a cattedra, chi non è immesso in ruolo rimane in graduatoria?

Patrizia – Buongiorno, ho superato la prova orale del concorso infanzia. Desideravo porVi questa domanda, visto che nessuno è stato in grado di darmi una risposta certa. Per tutti coloro che non vinceranno la cattedra che speranze ci sono? Avremo l’abilitazione e/o la graduatoria di concorso di coda come succedeva in passato? Vi ringrazio infinitamente, buona giornata.

Lalla – gent.ma Patrizia, il discorso è un po’ complesso, per questo forse nessuno è riuscito a soddisfare in pieno la tua richiesta. Premesso che questi argomenti sono stati affrontati spesso nel forum, in cui è possibile interagire su una tematica così delicata, spero di poterti fornire qualche indicazione in più.

Faccio un esempio concreto.

Per la scuola dell’infanzia in Lombardia sono stati banditi 96 posti.

Poniamo che tutti i 142 candidati ammessi alla prova orale siano ritenuti idonei e si costituisca quindi la graduatoria con questi nominativi.

I 96 posti dovrebbero (utilizzo il condizionale perchè non si ha ancora l’autorizzazione del MEF) essere attribuiti nei prossimi due anni scolastici.

Poniamo che per l’a.s. 2013/14 siano autorizzati 35 dei 96 posti.

I docenti in graduatoria saranno chiamati in ordine. Qualcuno rifiuterà (per motivi personali, perchè la provincia di immissione non sarà gradita, perchè sarà stato chiamato dalle graduatorie ad esaurimento, perchè chiamato da altra classe di concorso), e magari la graduatoria scorrerà oltre i 35 posti.

Poniamo che l’anno successivo, 2014/15, vengano autorizzati i rimanenti 61 posti.

A questo punto, anche se fossero rimaste altre persone non immesse in ruolo, la graduatoria dovrebbe essere sostituita da quella di un nuovo concorso. Ed è a questo punto che le cose si complicano. Sarà possibile avere una nuova graduatoria entro i prossimi tre anni? Il secondo concorso, dato per certo dal Ministro Profumo prima di lasciare il suo incarico, viene messo in dubbio dall’entourage del nuovo Ministro

Concorso docenti. Rossi Doria “In servizio a settembre”. Nuovo concorso: “difficile prevederlo”

Pertanto, potrebbe verificarsi un prolungamento delle graduatorie oltre i due anni? Difficile dirlo oggi, e per questo nessuno ha potuto darti la risposta definitiva.

Per quanto riguarda l”abilitazione per i candidati che non ne sono in possesso, questo è certo, si acquisisce unicamente con l’immissione in ruolo, non con la permanenza in graduatoria . (art. 13 del bando "La vincita del concorso e la conseguente assunzione a tempo indeterminato conferiscono ai candidati in possesso dei requisiti di ammissione di cui all’art. 2, commi 2, 3 e 4 il titolo di abilitazione all’insegnamento").

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads