Maternità: flessibilità del congedo di maternità e fruizione delle ferie

Rosy – sto cercando informazioni chiare a proposito dell’astensione obbligatoria e la documentazione necessaria. Purtroppo la mia segreteria mi pare abbia le idee più confuse delle mie in merito e navigando in internet non ho trovato informazioni chiare. Sono una docente a tempo indeterminato di scuola secondaria di I grado; la mia data presunta del parto è il 13 agosto 2013.

Supplenze dopo il 31/12: quando la segreteria fa un po’ di confusione e chiede la restituzione dei soldi

Docente – Il 2 aprile vado in sostituzione presso la scuola media ad una prof, che per motivi di salute ha anticipato la pensione. Ho un contratto fino al 30 giugno.  Vengo pagata da tesoro, tramite bonifico, l’altro giorno mi ha chiamato il segretario della scuola e mi ha detto, che ha sbagliato a fare la comunicazione al tesoro e che dovevo essere pagata dalla scuola, perché supplente, per cui mi ha chiesto di restituire i soldi al tesoro (secondo le loro diposizione che mi verranno comunicate) e successivamente la scuola mi farà i mandati dei mesi. il problema è che la somma è alta, circa 4.000,00 euro e io non li ho a disposizione. Mi chiedo cosa posso fare?? grazie.

Maternità e paternità: la negzione del congedo per malattia del figlio e sanzioni per il Dirigente

Assistente Amministrativo – Gentili esperti, una docente ha chiesto un giorno di malattia bambino in concomitanza con un collegio dei docenti. Ha inviato regolare certificato e abbiano registrato l’assenza. La Dirigente  si rifiuta di concedere tale permesso e pretende una giustificazione scritta per l’assenza all’ultimo collegio. SI chiede se esistono delle sanzioni se la docente non ottempera a quanto  richiesto.

Scrutini/esami: il ricorso dei genitori di un allievo bocciato non è indirizzato ai singoli docenti

Annalisa – vorrei avere da te una consulenza circa i doveri di un supplente annuale con contratto sino al 30/06 in caso di ricorso d parte di uno studente per una bocciatura contestata. Nello specifico la famiglia di un ragazzo ha deciso di fare ricorso dopo aver preso malissimo la bocciatura del figlio. Il mio contratto con la scuola scade il 30 giugno prossimo ed è la prima volta che mi capita di imbattermi in un ricorso. Sono tenuta a seguire tutta la questione rendendomi disponibile anche se fuori servizio, rispondendo alle eventuali chiamate estive del Dirigente o altra figura istituzionale, o la mia posizione viene ricoperta d’ufficio dalla Dirigente?Grazie mille fin da ora.

Concorso: le Avvertenze generali fanno parte del programma di esame per la prova orale

Manuela – Salve, ho appena sostenuto la prova orale del concorso per l’infanzia e non ho superato la prova. Vorrei solo sapere come dovrebbe in teoria svolgersi la prova. Mi spiego meglio: leggendo le istruzioni della prova, avevo capito che dopo la lezione simulata, ci sarebbe dovuto essere un colloquio di max 30 minuti per approfondire le metodologie utilizzate e altre domande pratiche.

Concorso: una o tre le tracce estratte per la prova orale?

Stefania – Buongiorno, ieri ho assistito alle prove orali per gli ambiti 4 e 9 a Bologna e i candidati mi hanno detto che hanno sorteggiato una sola traccia, mentre un mio collega che ha assistito agli orali a Roma per la classe di concorso di educazione motoria ha detto che là i candidati hanno sorteggiato 3 tracce tra le quali ne hanno poi scelta una. Mi sembra una grandissima disparità e una grandissima ingiustizia.

Periodo di comando presso altro Ministero utile per progressione carriera

Assistente amministrativo – Una nostra docente della scuola primaria vincitrice di concorso entra in ruolo il 01/09/1996. Dal 01/09/1999 ha compiuto anzianità di anni 3; al 31/12/2007 è in godimento di posizione stipendiale anzianità anni 9. Al 01/09/2011 compiuta anzianità anni 15. La docente va in posizione di comando presso la Corte dei Conti il 01/09/2010 fino al 31/03/2013.

Ferie: le ferie maturate e non godute dovranno essere monetizzate

Scuola – sono un’assistente amministrativa e vorrei sapere se l’informativa del 12/6/2013 e’ solo una bozza o e’ da ritenere ufficiale. come mai alle scuole il miur non ha inviato alcuna comunicazione ufficiale? siamo alle prese con il pagamento degli stipendi di giugno e ancora non sappiamo se liquidare le ferie non godute o meno. rispondetemi, per favore, perche’ quest’anno nella liquidazione di queste benedette ferie non si e’ capito molto, e noi delle segreterie scolastiche abbiamo rispettato l’informativa del miur di dic. 2012, cioe’ dal totale delle ferie maturate abbiamo tolto i giorni di chiusura delle attivita’ didattiche. dobbiamo aspettare ancora perche’ il miur ci dia indicazioni precise? grazie mille per la vostra preziosa collaborazione.

Organico di diritto non pubblico sul sito dell’Ufficio Scolastico non permette di conoscere i posti disponibili per assegnazione provvisoria

Prof. Luca – Gent.ma Redazione, chiedo se è possibile che l’UST di Foggia non ha ancora inserito sul suo sito istituzionale la dotazione Organica di diritto del personale docente della scuola secondaria di I grado a.s. 2013/2014. Come si può non avere tale documento PUBBLICO in rete?

Riconvocare collegio dei docenti su richiesta degli insegnanti

Giovanna – Gentilissima redazione, con la presente chiedo di sapere se è possibilile che il Dirigente scolastico di un comprensivo secondaria primo grado e primaria, convochi su richiesta degli insegnanti (39 su 80) un collegio straordinario per poter ridiscutere e in seguito procedere ad una nuova votazione riguardo ad punto ( relativo all’organico e al funzionamento dell’istituto a.s. 2013-14) su cui lo stesso collegio ha già votato e deliberato circa due settimane prima e del quale esiste verbale sottoposto ad approvazione. Ringrazio anticipatamente per l’attenzione che vorrà accordarmi.

Permessi per lutto: i permessi non devono essere fruiti entro 7 giorni dall’evento

DSGA – Gentili consulenti, il Contratto Scuola non prevede un periodo di tempo per fruire dei permessi per lutto. L’USR Lombardia in un comunicato fa riferimento ai 7 gg. di tempo  stabilito dal Decreto Ministeriale numero 278 del 21 luglio 2000 che afferma:  “I giorni di permesso devono essere utilizzati entro sette giorni dal decesso o  dall’accertamento dell’insorgenza della grave infermità o della necessità di provvedere a conseguenti specifici interventi terapeutici. Nei giorni di  permesso non sono considerati i giorni festivi e quelli non lavorativi.” Come comportarsi di fronte un collaboratore scolastico che produce richiesta  legittima ma 15 dopo l’evento? Come sempre grazie.

Riposi per allattamento: criteri di fruizione nel primo anno del bambino

Sara – Sono una docente scuola secondaria II grado a tempo indeterminato.  Il 2 luglio è il mio ultimo giorno di astensione obbligatoria per la maternità. Ho le ferie che mi coprono fino al 31 agosto, e dopo? Non so se prendere tutta la facoltativa (1 mese retribuito al 100% e 5 al 30%) da settembre a febbraio o se usufruire dell’allattamento, ma non so bene cosa mi garantisce quest’ultimo.  Il bambino inizierà il nido a febbraio con l’inserimento e io non ho nessuno che me lo possa curare. Se rientrassi al lavoro prima dovrei cercare una persona. Ringraziandovi anticipatamente della vs risposta Porgo distinti saluti.

Supplenze: è illegittimo revocare un contratto già sottoscritto

Rosanna – sono un’insegnante di sostegno della scuola dell’infanzia. La scuola statale presso la quale ho lavorato mi ha fatto firmare un contratto che va dal 5/6/20013 al 30/6/2013 per sostituzione malattia. Il contratto però mi è stato revocato una settimana prima del suo termine perché, a detta della la segretaria, il bambino che seguivo non sarebbe più venuto a scuola. E’ stato richiesta alla famiglia del bambino un’auto certificazione in cui si si dichiarava la sua assenza. L’auto certificazione è pervenuta tempestivamente a scuola. Mi chiedo se questa prassi è corretta o no. Ti ringrazio anticipatamente.

Proroga per scrutini/esami: i diritti di una supplente in congedo di maternità

Nadia – Ho lavorato da gennaio 2013 in sostituzione di una maternità (con 3 proroghe del contratto) ininterrottamente  fino al termine delle lezioni (scadenza ultima proroga contratto 12 giugno). Titolare (A)   assente per almeno 150 giorni, compresi i periodi di sospensione delle lezioni, ai sensi dell’art. 37 CCNL/2007;

Concorso: indicazioni contraddittorie USR Toscana non permettono organizzazione mesi estivi

Giorgia – In data 12/06/2013 l’USR Toscana emana un avviso importante (di cui viene data comunicazione anche sul sito di Orizzonte Scuola) dove viene annunciata l’impossibilità di espletare tutte le prove concorsuali, orali e pratiche, ed esclusione delle classi di concorso C430 e A245/246, nei mesi di luglio e agosto.

Riposi per allattamento: spettano al padre quando la madre è in ferie?

Livio – La mia compagna al 30 giugno finisce il periodo di maternità obbligatorio.dal 01 luglio inizia le ferie estive (insegnante a tempo indeterminato) .A settembre, al termine del periodo di ferie che le spetta, chiederà di rimanere a casa con il congedo parentale facoltativo (maternità facoltativa) vorremmo sapere se nei 2 mesi di ferie (luglio-agosto) il padre si trova nella possibilità di richiedere il permesso per allattamento. Nella speranza di esser stato chiaro ringrazio e porgo cordiali saluti.

Scrutini finali: il voto di condotta non lo decide il Dirigente e per di più in una sede che non è il consiglio di classe

Floriana – Buongiorno e grazie anticipatamente per la professionalità e la disponibilità con cui svolgete il vostro lavoro. Lavoro in una scuola “strana” : molti alunni non hanno presenziato a scuola in un giorno di “ponte” tra due festività, nonostante una circolare minacciosa da parte del dirigente scolastico che specificava quanto questo avrebbe influenzato il voto di condotta.

Maternità: indennità fuori nomina per la docente supplente fino al 30/6

Scuola – Innanzitutto un ringraziamento per le informazioni e gli aggiornamenti seri e puntuali che quotidianamente ci fornite e che  permettono di svolgere il nostro lavoro al meglio. Sono un ass.te amministrativo e chiedo il vostro aiuto per risolvere questo problema: una docente con contratto al 30/06 è in interdizione anticipata (data presunta parto ottobre). Ultimo certificato di interdizione è stato presentato con scadenza 06/07. Devo predisporre l’indennità fuori nomina dal 01/07 al 06/07? Solo se presenterà certificati di interdizioni successivi dovrò coprire con le altre indennità fuori nomina, giusto? La mia gestione di questa supplente terminerà solo e se dovesse prendere un nuovo incarico, altrimenti finirà dopo il puerperio? Grazie mille e infinite grazie.

Sicilia, false voci di corridoio sulle correzioni di A043 A050 A051

Maurizio – Salve, Ho partecipato al concorso docenti in Sicilia e sono in attesa dei risultati. Negli ultimi giorni circola una voce di corridoio un po’ allarmante: il timore che avere svolto un compito non sufficiente nella classe di concorso a051 possa compromettere l’ammissione all’orale anche per la a043/a050 (qualora la relativa prova scritta risultasse sufficiente).