Concorso docenti: assegnazione d’ufficio o scelta della provincia di immissione in ruolo?

Silvia – Gentile Lalla, sono un’insegnante di scuola primaria e ho superato la prova scritta del concorso docenti a Torino. Qualora si ottenesse l’assunzione a tempo indeterminato sarebbe possibile scegliere l’istituto o questo verrebbe assegnato d’ufficio? E se sì, c’è la possibilità di essere inseriti in una scuola qualsiasi del Piemonte oppure si rimarrebbe all’interno dell’ambito provinciale? Grazie per la sua disponibilità!

Lalla – gent.ma Silvia, il concorso bandito con DDG n. 82 del 24 settembre 2012 è carattere regionale pertanto i posti messi a bando valgono per tutta la regione.

Al momento non è ancora possibile quanti di questi posti saranno assegnati con le immissioni in ruolo 2013 e in quali province saranno distribuiti. In linea generale il meccanismo è che, arrivato il tuo turno, scegli la provincia e in questa la cattedra. Se non c’è la provincia che desideri, sei costretta a sceglierne un’altra.

Val la pena ricordare che l’art. 9 comma 21 della legge m. 106/11 dispone che il personale assunto in ruolo con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2011, non può chiedere trasferimento o assegnazione provvisoria interprovinciale per un quinquennio a far data dalla decorrenza giuridica dell’assunzione (con qualche eccezione per particolari situazioni).

Avremo modo di parlare di tutto ciò nel periodo relativo alle immissioni in ruolo, tra le fine di luglio e agosto.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads