Proroga scrutini: la docente supplente in maternità è considerata in effettivo servizio

Francesca – Ho lavorato da gennaio 2013 in sostituzione di una maternità,  (con diverse proroghe del contratto) ininterrottamente  fino al termine delle lezioni  (scadenza ultima proroga contratto 9 giugno). Ora dal 16 maggio sono anch’io assente per maternità anticipata, volevo sapere se il mio contratto dovrà essere prorogato anche per gli scrutini finali  che si terranno il giorno 11 giugno  o se la scadenza sarà  come da ultima proroga  al 9 giugno ?  (per me è importante perché anche 1 solo giorno mi permette di arrivare nell’anno  a 166 giorni per il punteggio). Inoltre chiedo per la disoccupazione devo fare la domanda dopo il 9 giungo  o dopo la maternità obbligatoria? grazie per l’aiuto.

Paolo Pizzo – Gentilissima Francesca,

l’art. 12/2 del CCNL/2007 afferma: “Nel periodo di astensione obbligatoria, ai sensi degli articoli 16 e 17 del D. Lgs. n. 151/2001 [interdizione per gravi complicanze e congedo obbligatorio] alla lavoratrice o al lavoratore, anche nell’ipotesi di cui all’art. 28 dello stesso decreto, spetta l’intera retribuzione fissa mensile nonché le quote di salario accessorio fisse e ricorrenti che competono nei casi di malattia superiore a 15 giorni consecutivi o in caso di ricovero ospedaliero e per il successivo periodo di convalescenza post-ricovero, secondo la disciplina di cui all’art. 17, comma 8. Durante il medesimo periodo di astensione, tale periodo è da considerarsi servizio effettivamente prestato anche per quanto concerne l’eventuale proroga dell’incarico di supplenza.”

Pertanto, devi essere considerata in effettivo servizio fino al 9/6 e il tuo contratto, visto l’art. 37 del CCNL/2007 e il numero dei giorni di assenza della titolare, dovrà essere prorogato, senza soluzione di continuità, fino all’ultimo giorno di scrutinio.

Per la disoccupazione puoi leggere questa FAQ.

Posted on by nella categoria Supplenze, Didattica
Versione stampabile
ads ads