E’ corretto che vengano soppresse le graduatorie del concorso del 1999?

Antonella – Cara Lalla, grazie per il vostro prezioso apporto, sostegno morale e lavoro di informazione che da sempre svolgete sul sito di OrizzonteScuola. Vorrei solo chiederti questo: quest’anno si è parlato e si continua a parlare di TFA, delle nuove graduatorie derivanti dal nuovo concorso docenti (mentre le graduatorie di merito del concorso 1999-2000 verranno ingiustamente cancellate…) ………. e della categoria di coloro che lavorano solo con le graduatorie d’istituto, depennati dalla GaE per mancato aggiornamento, in passato oggetto di una interrogazione parlamentare, non si parla più ?

Lalla – non mi sembra ci siano novità in proposito. Alcuni docenti hanno presentato ricorso, e nei casi in cui gli avvocati ce ne danno comunicazione, vi informiamo.

Graduatorie ad esaurimento, reinserimento docente che aveva omesso di presentare domanda di aggiornamento

Antonella – L’unica alternativa resta il concorso ? … mai io ero già nelle graduatorie di merito del concorso precedente; è giusto che queste vengano soppresse ? … si accumula precariato su precariato … ed ingiustizie su ingiustizie … ciao

Lalla – dal punto di vista normativo le graduatorie del precedente concorso avrebbe dovuto rimanere in vigore per tre anni, così come sancito dalla legge 124/99

" I concorsi per titoli ed esami sono indetti su base regionale con frequenza triennale, con possibilità del loro svolgimento in più sedi decentrate in relazione al numero dei concorrenti. L’indizione dei concorsi è subordinata alla previsione del verificarsi nell’ambito della regione, nel triennio di riferimento, di un’effettiva disponibilità di cattedre o di posti di insegnamento, tenuto conto di quanto previsto dall’articolo 442 per le nuove nomine e dalle disposizioni in materia di mobilità professionale del personale docente recate dagli specifici contratti collettivi nazionali decentrati, nonchè del numero dei passaggi di cattedra o di ruolo attuati a seguito dei corsi di riconversione professionale. Per la scuola secondaria resta fermo quanto disposto dall’articolo 40, comma 10, della legge 27 dicembre 1997, n. 449."

Pertanto l’anomalia, dal punto di vista normativa, è che invece siano state mantenute per tredici anni, in mancanza dell’indizione di un nuovo concorso.

Non bisogna dunque confondere il livello normativo con quello umano, tu dici che si accumula precariato, ma per tredici anni coloro che hanno partecipato al concorso sono stati gli unici a poter usufruire della doppia possibilità di poter essere immessi in ruolo (non so quali siano state le circostanze che ti abbiano impedito di presentare la domanda di aggiornamento per le graduatorie ad esaurimento).

Non mi dici se hai partecipato all’attuale concorso e con quali risultati, mi auguro di poter ricevere presto una tua mail in cui mi comunichi l’immissione in ruolo 🙂

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads