Esami di Stato I grado: il supplente che ha diritto ad un contratto anche per gli esami

Dora – Salve, sono titolare della cattedra di sostegno di una prima classe della scuola secondaria di I°( sono  abilitata anche nella classe di concorso A059 scienze mat ,fis,…)  , oggi la scuola dove sono titolare mi informa  che devo fare gli esami perchè il supplente che è stato nominato nella preliminare( sempre per la A059)  , dove io ero presente, non li può fare ,perchè non ha i 90 giorni,ma il supplente ha avuto la nomina dal 13/2/13 al26/2/13 e ancora dal 4/03/13 al 13/06/13 compresi gli scrutini .

Abbiamo preso le varie ordinanze in proposito e la nota ministeriale n.5400del30/05/2013 afferma che  con riferimento  alla materia di cui all’oggetto si conferma per a.s. 2012/13 la validità  delle istruzioni impartita  con nota 5986 del 17/06/2010 ai fini di una tempestiva  predisposizione dei contratti  di proroga per fare gli scrutini o esami  inoltre in riferimento a ciò vi era già la nota n.8556del 10/06/2009 e l’altra.9038 del17/60/2009, faccio presente che il titolare è ancora in malattia . Quindi la  Dirigente della scuola insiste  che avendo l’abilitazione nella A059 e sono titolare in questa scuola devo farlo io perche il collega non ha i famosi 90 giorni e lei non gli fa il contratto per questi giorni.  Volevo sapere chi  ha ragione il collega -supplente o la Dirigente  mi informate per favore  con urgenza Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Dora,

mi viene da dire menomale che la Dirigente ha letto le varie note del MIUR in proposito!

Perché mi sa che non le ha lette bene. Al supplente in questione è stato fatto un torto.

La nota 9038/2009, recita:

“A chiarimento e parziale rettifica della nota prot.A00DGPER 8556 del 10 giugno 2009, si comunica che al punto 2) ” Personale docente” della predetta nota, le disposizioni che prevedono il mantenimento in servizio del supplente temporaneo per gli scrutini e le valutazioni finali, riguardano esclusivamente i supplenti che si trovino in servizio in sostituzione di docenti che rientrino dopo il 30 aprile, in applicazione delle specifiche ipotesi stabilite al riguardo dall’art.37 del vigente C.C.N.L. del comparto scuola.
Per il restante personale docente supplente temporaneo che – al di fuori delle ipotesi di cui al sopraccitato art.37 – si trovi in servizio al termine delle lezioni, dovrà essere disposto non il mantenimento in servizio sino al termine delle attività di valutazione ma bensì uno specifico contratto che, per i giorni strettamente necessari, includa il periodo che va dal primo all’ultimo giorno di presenza del docente supplente interessato nelle predette attività di scrutinio e valutazione finale”.

Pertanto, questa la differenza:

  • Chi rientra nell’art. 37, cioè sostituisce un titolare la cui assenza è di almeno 150 gg. o 90 se classi terminali rientrato in servizio dopo il 30 aprile (rientrato fisicamente o no a disposizione nell’istituto non ha nessuna importanza. Ciò che rileva è il numero di giorni di assenza), allora ha diritto ad una  proroga, senza interruzioni, dal giorno dopo il termine delle lezioni fino all’ultimo giorno di scrutinio o eventuali esami (se docente in servizio in una terza media).
  • Chi non rientra nell’art 37, cioè supplente che arriva comunque con un contratto al termine delle lezioni ma in sostituzione di un titolare che non ha i giorni di assenza previsti dalla norma (150/90) ma ne ha  di meno (per es. un contratto solo da dopo pasqua), allora avrà sì un contratto per gli scrutini ed eventuali esami ma solo per i giorni necessari.

E’ chiarissimo che il supplente in questione rientra nel secondo punto.

Ci chiediamo quindi quale sia la difficoltà nel leggere la nota nel modo corretto. Inoltre, rileviamo una certa anomalia: perché effettuare una nomina al supplente per le operazioni di scrutinio e poi affermare che non ha diritto al contratto per gli esami?

Quale sarebbe il motivo della non nomina per gli esami? Se aveva diritto ad un contratto per gli scrutini lo stesso diritto deve valere anche per gli esami.

Invita il supplente a far valere i suoi diritti.

Posted on by nella categoria Supplenze, Esami di stato
Versione stampabile
ads ads