Graduatoria interna di istituto in seguito a dimensionamento

Scuola – La nostra istituzione scolastica dall’a.s. 2013/14 è stata accorpata ad altro Istituto. S’è resa, pertanto, indispensabile la formulazione delle graduatorie interne sia per il personale docente che ATA. Il problema che sottoponiamo alla Vs. cortese attenzione è il seguente:

nel corrente a.s. 2012/13 è stato trasferito, con domanda volontaria, c/o il ns. istituto un collaboratore scolastico con L.104/92 art. 3, comma 1; alla luce del predetto dimensionamento deve comunque essere individuato per primo soprannumerario il collaboratore di cui trattasi?

Paolo Pizzo – L’art. 3 comma 1 non dà di per sé eslcusione dalla graduatoria interna di istituto.

E’ necessario che il collaboratore abbia l’art. 21 della legge 104/92 con il riconoscimento di un’invalidità superiore ai 2/3 (i due elementi devono coesistere anche se fanno riferimento a certificazioni diverse).

Se così fosse, il fatto che il collaboratore sia arrivato quest’anno non conta: stabilita la precedenza di cui fruisce dovrà essere escluso dalla graduatoria.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads