Compensi commissari esterni Esami di Stato non in servizio

Silvestra – Ciao Lalla, volevo sapere se sono state aggiornate le indicazioni in merito al pagamento per i commissari esterni per gli esami di maturità o vigono ancora il Decreto Interministeriale del 24 Maggio 2007 e la nota prot.n 7054 del 2 Luglio 2007.

Lalla – ti confermo la vigenza di questa normativa (aggiornata solo nella parte relativa ai commissari interni).

Silvestra – Mi confermi che i tempi di percorrenza vengono calcolati dal comune di residenza qualora non si presti servizio presso nessuna istituzione? In attesa di chiarimenticordialmente ringrazio

Lalla – Confermato anche che

"In caso di nomina di personale non in servizio o estraneo all’amministrazione vanno prese a riferimento, come sede di servizio, la sede dell’Ufficio scolastico provinciale di appartenenza dell’istituzione scolastica, ovvero la sede di residenza dell’interessato.

In ogni caso, fra la sede di servizio e la sede di residenza, va presa in considerazione, in termini di tempo di percorrenza, quella più vicina alla sede d’esame"

Nel caso quindi in cui non si presti servizio presso nessuna istituzione la sede di servizio sarà considerato l’Ufficio Scolastico. Tra l’ufficio scolastico e la sede di residenza sarà scelta come punto di partenza per individuare la fascia, quella che permetterà un maggiore risparmio all’amministrazione, quindi quella più vicina alla sede di esame.

La nota del 02 luglio 2007

Il Decreto Interministeriale 24 maggio 2007

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads