Concorso: assegnazione sede a docenti con riserva dei posti

Luana – Sono una concorsista che ha superato le prove della sua classe di concorso, in possesso della riserva N in quanto invalida al 46%. Nell’eventualità che la regione in cui ho concorso debba accantonare i posti per le riserve, mi sapresti dire qual è il criterio che seguono le regioni per l’eventuale assegnazione della sede?

Lalla – L’assegnazione della sede avviene sulla base della relativa normativa (graduatoria e precedenze previste dalla legge 104/92).

In particolare si tiene conto della nota Prot. n. 279 del 28 luglio 2004 :

“A riguardo si riferisce che l’art. 21 della legge in questione stabilisce il diritto alla persona handicappata, con un certo grado di invalidità, di scegliere prioritariamente, al momento dell’assunzione, la sede di servizio tra quelle disponibili.

L’art. 33, invece, prevede agevolazioni a favore del genitore o di familiare lavoratore, già in servizio con rapporto di lavoro pubblico o privato, che assista con continuità un parente o affine handicappato, in particolare il diritto di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio, nonché il divieto per il datore di lavoro di disporre il trasferimento della citata categoria di lavoratori ad altra sede senza il loro consenso.”

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads