Titoli valutabili concorso docenti: differenza tra articoli e pubblicazioni, dottorato e assegno di ricerca

Roberto – Buongiorno Lalla, ho superato le prove orali del concorso docenti D.D.G. 82/2012. Ho provveduto alla presentazione dei titoli valutabili, al cui riguardo le espongo di seguito alcune perplessità che mi sono rimaste.

1) Mi saprebbe indicare in cosa si differenziano "articoli" e "pubblicazioni" visto che i corrispondenti punteggi sono diversi?

Lalla – gent.mo, gli articoli sono quelli pubblicati su riviste scientifiche (con riferimento alla classificazione ANVUR) nonchè su riviste professionali (nota 7 della tabella di valutazione dei titoli). Le pubblicazioni sono invece individuali (o anche in collaborazione, ma con codice ISBN proprio).

2) Punto A.2.16 tabella valutazione titoli.
Oltre al dottorato può essere valutata anche l’attività di ricerca sulla base di assegni (art.51, comma 6, legge 27 dicembre 1997 n. 449), cumulando il punteggio 3+3?

Avendo due assegni di ricerca, il punteggio relativo all’attività di ricerca viene valutato una sola volta o due, una per ciascun assegno? (Naturalmente, fermo restando il punteggio massimo di 8.50 per il punto A.2 della tabella).

Lalla – temo venga valutato un solo titolo (o dottorato o assegno di ricerca, in forza di quell’"oppure"), e che la valutazione avverrà solo una volta, per 3 punti (se dovesse essere diversamente fammi sapere

3) Punto A.2.1 tabella valutazione titoli.

Nella dichiarazione dei titoli valutabili allegata alla domanda di partecipazione al concorso ho dichiarato tre abilitazioni distinte seppur appartenenti allo stesso ambito disciplinare. Preciso che le tre abilitazioni sono state conseguite in parallelo nello stesso corso SIS, ma seguendo alcuni corsi aggiuntivi (con relativi esami) per poterle ottenere.

Inoltre ho concluso il percorso SIS con tre esami distinti (tre scritti e tre orali distinti per le tre classi), ottenendo tre attestati separati.

Non si tratta quindi di abilitazioni cosiddette "a cascata" conseguite con esame unico.

Ho partecipato al concorso in tutte e tre le classi. Per ciascuna classe, l’abilitazione specifica è da considerarsi come titolo di accesso; le altre due possono entrambe essere valutate ai sensi del punto A.2.1 della tabella
di valutazione (punteggio 2+2)?

Lalla – in questo caso concordo con la valutazione della singola abilitazione, alla quale corrisponde un singolo attestato.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads