Concorso docenti: valutazione laurea esclude abilitazione e viceversa

Anna – Carissima Lalla, leggo il tuo intervento su orizzontescuola.it "Titoli valutabili nelle graduatorie del concorso docenti: un sudoku degno della migliore enigmistica"… ed in effetti è così! Infatti, come dici tu, "gli 8.50 punti max sono conseguibili da chi presenta laurea + abilitazione conseguita presso Ssis o AFAM"…poi quella che tu chiami "interpretazione restrittiva della tabella", che "vorrebbe che si valutasse solo un titolo (laurea o abilitazione)", è la PRASSI nella nostra graduatoria!

Come giustamente fai notare tu, così verrebbe meno la possibilità di conseguire il max punteggio, riservato appunto a chi ha un percorso completo.

Come è possibile che non ci siano riconosciuti i punti allora? Qual è la giusta interpretazione? Ti ringrazio

Lalla – gent.ma Anna, la giusta interpretazione è sicuramente la mia 🙂 Non si può proporre una tabella di valutazione dei titoli dicendo che se hai questi titoli puoi raggiungere il max punteggio di 8.50 e poi, per qualche motivo sconosciuto, decidi di non valutarli (se la tabella è scritta male, non è certo colpa da imputare al candidato!).

Ti invito pertanto a presentare motivato reclamo , nonchè ad interessare le organizzazioni sindacali affinchè vigilino sul corretto andamento del concorso.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads