Immissioni in ruolo da concorso: se non ci sono posti nella mia provincia, posso chiedere di essere assunta il prossimo anno?

Laura – Sono un’insegnante di scuola primaria, inserita sia nella graduatoria del concorso che nella GAE. Quando dovremo scegliere la provincia in cui insegnare, in quanto vincitori di concorso, possiamo scegliere la nostra provincia di appartenenza (da cui poi sarà creata una graduatoria) o, terminato il numero dei posti ad essa assegnanti dal ministro, verremo obbligati a sceglierne un’altra?

Per esempio, se i posti per i vincitori di concorso a Bergamo sono 28 e quando è il mio turno sono già terminati, posso comunque scegliere Bergamo ed essere assunta l’anno prossimo o devo scegliere un’altra provincia? Spero che il mio dubbio sia chiaro Grazie

Lalla – gent.ma Laura, il concorso che hai svolto è regionale, non provinciale. Pertanto la tua sede di servizio potrà essere in qualsiasi provincia della regione da te scelta per l’espletamento del concorso.

La provincia viene scelta scorrendo la graduatoria in base ai posti disponibili.

Chi sceglie per primo ha davanti tutta la disponibilità, il secondo sceglierà su tutta disponibilità meno il posto scelto dal primo.

Pertanto, se ci sono 28 posti a Bergamo e quando scegli tu non ci sono più posti a Bergamo, dovrai scegliere un’altra provincia. Ricordiamo che in base alla legge 106/2011 “I docenti destinatari di nomina a tempo indeterminato decorrente dall’anno scolastico 2011/2012 possono chiedere il trasferimento, l’assegnazione provvisoria o l’utilizzazione in altra provincia dopo cinque anni di effettivo servizio nella provincia di titolarità” (con le dovute eccezioni di legge per la mobilità e le assegnazioni provvisorie).

Impensabile chiedere di essere assunta il prossimo anno: se sei convocata per l’assunzione a tempo indeterminato e rinunci, sarai cancellata da quella graduatoria del concorso.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads