Immissione in ruolo: differimento della presa di servizio

Antonio – Buonasera, vi scrivo perché non riesco a trovare una normativa chiara per la presa di servizio differita. Un mio collega è stato nominato in ruolo ma si trova all’estero per un’adozione, ha chiesto il differimento della presa di servizio documentando la richiesta con la certificazione da parte dell’ente che cura l’adozione. si trova nella legittimità di farlo? grazie in anticipo.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Antonio,

l’art. 9 del dpr 3/1957 prevedeva che “La nomina dell’impiegato che per giustificato motivo assume servizio con ritardo sul termine prefissogli decorre, agli effetti economici, dal giorno in cui prende servizio. Colui che ha conseguito la nomina, se non assume servizio senza giustificato motivo entro il termine stabilito, decade dalla nomina”.

Tale art. è richiamato dall’art. 560 del Dlgs 297/94.

L’ art. 436 del  Dlgs 297/94 prevede che si decade dalla nomina in assenza di assunzione in servizio, ma solo senza giustificato motivo .

Nonostante l’entrata in vigore del dlgs 165/2001 e 150/2009 resta a mio avviso in vigore il differimento della presa di servizio per “giustificato motivo” (ovviamente supportato da relativa documentazione da inviare a scuola).

Posted on by nella categoria Assenze, Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads