Le graduatorie del concorso non possono essere utilizzate per le supplenze

Federica – Cara Lalla, sono una delle candidate che è risultata idonea per la classe A033 in Puglia, ma sono al posto n. 49 in graduatoria, per cui non rientrerò (a meno di un mare di rinunce) nelle immissioni in ruolo dal 01/09/2013 (per quest’anno i posti per le immissioni in ruolo sono solo 37 sui 74 messi a bando).

Posso sperare in qualche convocazione per supplenza annuale, visto che le graduatorie di I e II fascia risultano esaurite in Puglia per la classe A033?

O le scuole continueranno a chiamare gli iscritti in graduatoria di III fascia (dove io non sono iscritta)? Grazie.

Lalla – gent.ma Federica, innanzitutto mi sembra che a fronte di altre situazioni, l’assegnazione di 37 ruoli su 74 posti banditi con il concorso 2012 sia un risultato ottimo (non lo chiamerei "solo").

Va chiarito che la graduatoria del concorso, da bando, può essere utilizzata esclusivamente per l’assegnazione del 50% degli incarichi a tempo indeterminato annualmente stabiliti (nel limite dei posti banditi), non può assolutamente essere utilizzata per l’assegnazione delle supplenze, per le quali rimangono in vigore le graduatorie vigenti (Graduatorie ad esaurimento e graduatorie di istituto).

Detto così, potrebbe sembrare paradossale che un docente con il solo titolo di studio possa avere una supplenza annuale al posto di chi è risultato vincitore del concorso, ma le due cose non stanno sullo stesso piano. Il concorso è finalizzato esclusivamente al reclutamento a tempo indeterminato, non alle supplenze.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads