Scrutini: si può ripetere la votazione di una non ammissione di un alunno?

Salvatore – Gent.mi vorrei cortesemente sapere se è lecito dopo aver votato una delibera di non ammissione alla classe successiva di un alunno, alla fine dello scrutinio ripetere la votazione sullo stesso alunno non ammesso. Quali sono i riferimento normativi? Grazie .

Paolo Pizzo – Gentilissimo Salvatore,

è possibile la riconvocazione di un consiglio di classe (in generale di un organo collegiale) o la rivotazione su un ordine al punto del giorno o come nel caso di cui al quesito per l’ammissione di un allievo solo se ci sono dei vizi di forma oppure per motivi di pubblico interesse. Ricordiamo infatti che il potere di autotutela consente alla Pubblica Amministrazione di annullare atti da essa stessa adottati, qualora risultino viziati in legittimità.

Tutto il procedimento della votazione di un organo collegiale (nel caso di specie del consiglio di classe riunito in “collegio perfetto”) e il relativo verbale sono degli atti amministrativi che non possono essere annullati per “ripensamento” o a “piacimento”, ma solo con delle motivazioni serie e per la maggior parte dei casi quando ci si accorge di aver commesso errori materiali o per non aver rispettato alcune procedure ritenute indispensabili.

Nel quesito non spieghi qual è il motivo per cui si è rivotato. In ogni caso si può rivotare solo per i motivi sopra riportati.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads