Supplenza e maternità: contratto fino a giugno e maternità luglio e agosto

Claudia – sono un’insegnante di sostegno precaria, il mio contratto (statale) inizia il 2 settembre e scadrà il 30 giugno, la data presunta del parto è il 14 febbraio e vorrei usufruire (salvo controindicazioni del medico) dell’opzione 1+4 in modo da terminare l’obbligatoria a giugno, mi chiedevo se nei mesi di luglio e agosto ho comunque diritto alla maternità facoltativa oppure essendo il mio contratto concluso devo chiedere la disoccupazione? grazie dell’attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima Claudia,

dopo il termine del contratto avrebbe ragione di esistere solo un’indennità di maternità (indennità fuori nomina) per la docente che è ancora in congedo obbligatorio o interdizione per gravi complicanze oppure nei casi in cui tali congedi si verifichino entro i 60 o 180 gg. (a seconda dei casi) dall’ultimo rapporto di lavoro. Non è il tuo caso.

Il congedo parentale (ex astensione facoltativa), invece, per essere fruito presuppone che il docente abbia un rapporto di lavoro in essere all’atto della richiesta e che perduri per tutto il periodo di congedo richiesto.

In conclusione, se il contratto termina il 30/6 e non sei più in congedo di maternità potrai richiedere la disoccupazione.

Qui trovi informazioni sulla flessibilità del congedo.

Qui la guida completa di OS.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads