Maternità: interdizione dal lavoro e congedo parentale

Donatella – 1)Dopo aver preso la nomina (oggi, 31 agosto) da Gae per incarico annuale fino al 30/6, entro quando devo presentarmi per prendere servizio? 2) Dovrei avere un certificato di gravidanza a rischio ma vedrò il ginecologo della asl solo martedì: una volta avuto il certificato a chi devo presentarlo? 3) Nel caso in cui il ginecologo decidesse diversamente potrei chiedere il congedo parentale facoltativo (retribuzione al 30%) a partire da mercoledì o sono necessari giorni di preavviso?  Purtroppo la scuola dista più di 50 km da casa mia e, al VI mese di gravidanza, non ce la faccio a guidare. Grazie per l’attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima Donatella,

1. Dovrai presentarti domani 2 settembre per la presa di servizio. Il contratto di decorrerà da oggi 1 settembre.

2. Questo l’iter per l’interdizione per gravidanza a rischio

3. I requisiti per avere diritto al congedo parentale e alla relativa indennità sono:

  • Sussistenza di un rapporto di lavoro in atto all’inizio e durante il periodo di astensione;
  • Vivenza del figlio;
  • Effettiva astensione dal lavoro.

La madre lavoratrice dipendente, inoltre, può fruire del congedo solo trascorso quello previsto per il congedo di maternità (ex  astensione obbligatoria) dopo il parto.

Pertanto, non hai i requisiti per richiedere il congedo parentale (a meno che non lo richiedi per altro figlio e in assenza di un provvedimento di interdizione dal lavoro).

La guida di OS.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads