Supplenze: rifiuto di una supplenza e continuità didattica

Anna – se vengo convocata da graduatorie d’istituto per una supplenza su aspettativa fino al 31 ottobre ma non accetto il posto, nel momento in cui il docente titolare della cattedra dovesse prolungare l’aspettativa, per la nuova supplenza dal 1 novembre in poi vengo riconvocata (avendo rifiutato la precedente supplenza) o passano direttamente a chi mi segue in graduatoria? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Anna,

L’art 7/4 del D.M. 131/07 afferma che:

“Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto”.

Pertanto, alla luce dell’art. citato nel caso in cui il docente titolare in questione dovesse prolungare l’aspettativa dal 1/11 (es. fino al 23/12), senza rientro effettivo in classe, al supplente in servizio fino al 31/10 spetterà la proroga del contratto. Non si dovrà riscorrere la graduatoria.

Se quindi tu rifiuti la supplenza e la dovesse accettare il docente che è dopo di te in graduatoria e ci dovesse essere un prolungamento dell’assenza del titolare a partire dal 1/11, al supplente in questione verrà offerta la proroga della supplenza.

Solo se tale supplente non dovesse accettare la proroga della supplenza allora si riscorrerà la graduatoria e tu potrai essere riconvocata.

L’art. 8, lettera b/1 (Supplenze conferite sulla base delle graduatorie di circolo e di istituto) del D.M. citato afferma che:

“la rinuncia ad una proposta contrattuale o alla sua proroga o conferma ripetuta per due volte nella medesima scuola comporta, esclusivamente per gli aspiranti totalmente inoccupati al momento dell’offerta di supplenza, la collocazione in coda alla relativa graduatoria di terza fascia”

Dal momento che il tuo sarà solo un primo rifiuto potrai essere riconvocata.

Alla luce dell’art. 7/4 sopra citato valuta bene se è il caso di rifiutare la “prima” proposta di supplenza.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads