Neo abilitati TFA ordinario dimenticati

Valeria – Capisco perfettamente che nel mare magnum di normative, rinvii e altro ancora non sia facile fare ordine.Personalmente, esco dall’esperienza TFA ORDINARIO e adesso ho la sensazione che niente venga fatto da chi di dovere (non mi riferisco certo a voi, che anzi rigrazio per la disponibilità e per gli aggiornamenti che inviate quotidianamente).

Che ci facciamo del TFA che ci siamo sudati ( e tanto…anche e soprattutto a causa della disorganizzazione che ho la caratterizzato fin dall’inizio)?Come facciamo a capire quando verremo inseriti nella
graduatoria…e soprattutto a partire da quale anno scolastico…..il duemilaMAI….?? A chi dobbiamo rivolgersi o cosa dobbiamo aspettare per avere notizie certe o quatomeno ufficiali (anche se poi neanche quelle sono così certe) relativamente a ciò che ci spetterà e ci aspetterà da qui ai prossimi mesi?

L’anno scolastico è alle porte, anzi è già praticamente iniziato…e dei neoabilitati non parla più nessuno…Cos’è?..adesso che abbiamo pagato le onerose tasse non esistiamo più?…Siamo diventati fantasmi abilitati?..Pensavo che Ghost o Casper fossero prodotti dell’immaginazione e della fantasia di registi….Confidando in un vostro riscontro e ringraziandovi anticipatamente porgo cordiali saluti

Lalla – gent.ma Valeria, il titolo conseguito, cioè l’abilitazione, permette l’acceso nella II fascia delle graduatorie di istituto. La graduatorie di istituto hanno validità triennale, e poichè l’ultimo aggiornamento è stato nel 2011, il successivo è previsto per il 2014.

Questa la normativa attuale, che viene però contestata da alcuni docenti abilitati con TFA ordinario riuniti in Gruppi Facebook, i quali hanno organizzato per oggi 7 settembre una doppia manifestazione, a Roma per parlare con i Dirigenti del Miur e Gonzaga (Mn) per parlare con il Ministro (si trova lì per l”inaugurazione di una scuola).

Abilitati TFA sulle tracce della Carrozza: 7 settembre manifestazione a Roma e Gonzaga (Mn). Richiesta: priorità supplenze. I docenti di III fascia: “sarebbe ingiusto”

Le richieste che saranno avanzate

a) la riapertura immediata della II fascia delle graduatorie d’istituto e l’inserimento in essa dei docenti abilitati tramite il Tirocinio Formativo Attivo , con la conseguente formulazione di contratti di supplenza “fino ad avente diritto” nel periodo necessario all’aggiornamento e all’inserimento degli abilitati TFA, in modo da procedere successivamente alle assegnazioni definitive sulla base delle nuove graduatorie stilate;

b) l’approvazione di una norma transitoria “Salva-TFA”, da applicare nel caso in cui i tempi e le modalità di riapertura delle graduatorie di istituto non fossero perseguibili in tempi utili al conferimento delle supplenze. In tal caso la norma disporrebbe la costituzione di elenchi provinciali di abilitati con TFA, gestiti dai singoli Uffici Scolastici Provinciali (USP), ai quali ricorrere in via prioritaria dopo le nomine da II fascia di GI e prima di ricorrere al personale non abilitato della terza fascia.”

Come vedi, non è tutto fermo. Vi terremo aggiornati con i resoconti della manifestazione e del dialogo con vertici dell’Amministrazione e Ministro.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads