Supplenze: accettazione e sottoscrizione del contratto per la docente in maternità

Docente – martedì mi dovrò presentare per stipulare un contratto a t.d. sul sostegno (scuola primaria). Ho scoperto da poco di essere incinta…ed è una gravidanza “a rischio”,il dottore mi ha prescritto assoluto riposo. Ora volevo sapere se fosse necessario presentarsi a scuola per stipulare il contratto o se fosse possibile fare tutto a “distanza”? Sicuramente dovrò`accettare un contratto in un paese molto distante dal mio e non potrò lavorare visto la mia delicata situazione. Grazie in anticipo per la tua cortese attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

Il congedo di maternità (compresa l’interdizione dal lavoro) è assolutamente inderogabile, conseguentemente l’instaurazione del rapporto deve intendersi realizzata con l’accettazione della nomina e non con l’inizio della effettiva prestazione del servizio.

Il trattamento giuridico ed economico per maternità (compresa l’interdizione dal lavoro) spetta anche qualora la lavoratrice madre, per motivi oggettivi connessi alla gravidanza, non possa prendere servizio essendo sufficiente a tal fine fare riferimento al provvedimento di nomina.

Pertanto, successivamente all’accettazione della nomina, vedrai valutato tutto il periodo di interdizione per gravi complicanze della gestazione o congedo di maternità, sia ai fini giuridici, sia ai fini economici, nei termini della durata del rapporto di lavoro.

Detto questo, una volta che accetterai la nomina non dovrai presentarti a scuola per la firma del contratto.

La scuola provvederà con l’invio del contratto via posta (sempre via posta, farai poi recapitare a scuola il contratto sottoscritto).

Il presupposto è che dovrai aver avviato tutta la procedura di interdizione dal lavoro.

La guida di OS.

Posted on by nella categoria Supplenze, Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads