Supplenze: accettazione dello spezzone in presenza di cattedra intera e completamento orario

Corrado – sono un docente di scuola si secondo grado, che ha accettato uno spezzone da graduatoria ad esaurimento in presenza di posti interi. Posso completare con spezzone della medesima classe di concorso da graduatoria d’istituto. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Corrado,

l’art. 4 del D.M. 131/2007 permette il completamento su tutte le classi di concorso per cui l’aspirante abbia titolo (stesso ordine, anche se di grado diverso di scuola), ma solo se lo spezzone è stato scelto in assenza di cattedra intera.

Negli ultimi anni scolastici (vedi 2011/12 e 2012/13), in assenza di una deroga a tale disposizione da parte del Ministero, qualche USR o UST (vedi USR Veneto o UST di Napoli, Foggia e molti altri ancora) ha autonomamente deciso la deroga alla norma con apposite circolari permettendo così il completamento orario anche se si è accettato lo spezzone in presenza di posti interi (sia per la stessa classe di concorso che per altra classe di concorso).

Quest’anno la circolare sulle supplenze del MIUR recita: “è consentito rinunciare ad uno “spezzone” per accettare una supplenza su posto intero sino al 30 giugno o 31 agosto, purché all’atto della convocazione non vi siano cattedre o posti interi, fatta salva comunque, in ogni modo, la possibilità di completamento orario“.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads