Consigli di classe e collegi docenti: quante ore per il docente in servizio in più scuole?

Francesca – avrei un quesito da porre. Ho accettato 2 spezzoni di cattedra in due scuole  diverse sul sostegno fino al 30 giugno: 9 ore in una scuola e 6 in un’altra.  Dovrò partecipare a tutti i collegi di entrambe le scuole? Come mi dovrò  regolare con i consigli di classe?Immagino che la mia presenza sarà   obbligatoria allo scrutinio e ai ricevimenti genitori. Confidando in una vostra  risposta, ringrazio in anticipo.

Paolo Pizzo – Gentilissima Francesca,

la questione non è normata e ogni anno molti docenti che si trovano nella tua situazione hanno difficoltà nell’organizzarsi per i collegi docenti e i consigli di classe.

La prima questione da affrontare sarebbe quella di stabilire se con 15 ore (invece che 18) le tue ore funzionali all’insegnamento devono essere sempre 40+40 oppure proporzionate al tuo orario cioè a 15 ore.

Il CCNL/2007 non è chiaro al riguardo. Se poi pensiamo di paragonare le 15 ore ad un part time la questione è ancora più complicata.

Secondo le ultime sentenze, infatti, richiamate anche da questa Circolare dell’USR Emilia Romagna, i docenti in part – time devono partecipare a tutte le ore previste per i collegi docenti (40 ore) e in proporzione al loro orario per quelle previste per i consigli di classe.

Detto questo, quello che è certo è che i docenti che sono in servizio in più scuole non possono comunque superare le ore previste per le attività funzionali all’insegnamento di un docente in servizio in una sola scuola.

Non possiamo infatti immaginare che un docente che presta servizio per 9 ore nella scuola A e 9 ore in quella B svolga fino 40 ore di collegi docenti nella scuola A e fino 40 in quella B.

Pertanto, il consiglio che ti do è quello di parlare con largo anticipo della questione con i dirigenti delle due scuole perché è loro cura fare in modo che tu abbia un impegno proporzionale all’orario di servizio, decidendo fin dall’inizio a quali incontri dovrai partecipare in relazione al Piano delle attività di ciascuna scuola.

Ti ricordo invece che gli scrutini intermedi e finali rientrano nelle attività obbligatorie e quindi non andranno considerate nelle 40+40 ore.

Per l’ora di ricevimento ti invito a leggere questo articolo.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads