Supplenze: posto disponibile prima del 31/12

Elisabetta – supplente precaria in terza fascia della scuola primaria. Sono stata convocata lunedì per alcune supplenze. So per certo che una maternità obbligatoria a scadenza per i primi di ottobre, prolungherá la malattia fino al 30/6  (la maestra chiederà l’aspettativa unica fino al 30/06) Se io riuscissi a prendere questa supplenza il mio contratto finirebbe il 30/06 o con il termine delle lezioni. Grazie.

Paolo Pizzo –Gentilissima Elisabetta,

Parli di “aspettativa per malattia” che in realtà non esiste, quindi non si capisce bene di quale aspettativa fino al 30/6 si tratti.

In ogni caso, se la docente prenderà aspettativa tutto l’anno cioè direttamente con data di scadenza il 30/6, il posto in questione non potrà rimanere a te ma dovrà  essere a disposizione dell’Ufficio Scolastico con convocazione dalle Graduatorie ad Esaurimento.

SI tratta infatti di posto resosi disponibile dopo il 31/12 e non più di “supplenza breve”.

Ai fini del conferimento degli incarichi, nella categoria “posti vacanti o di fatto disponibili entro la data del 31 dicembre” non rientrano solo i posti al 31/8 o al 30/6 che ogni anno risultano disponibili nell’organico di diritto e di fatto e quindi assegnati per scorrimento delle graduatorie ad esaurimento alle convocazioni di agosto/settembre (Ufficio Scolastico Territoriale/scuola polo), ma anche i posti dei docenti che, per qualsiasi causa, dopo l’inizio dell’anno scolastico lasciano il posto disponibile tutto l’anno.

Pertanto, nel caso un docente con contratto al 30/6-31/8 o già di ruolo causa decesso, aspettativa per motivi di famiglia, di lavoro, personali e di studio o congedo straordinario (o altro tipo di congedo) dovesse lasciare il posto vacante/disponibile per esempio dal 20 ottobre per tutto l’anno scolastico, per la copertura di tali posti si utilizzeranno le graduatorie ad esaurimento se appunto l’assenza è tale per tutto l’anno scolastico. Solo esaurite tali graduatorie la supplenza andrà conferita dal dirigente scolastico attingendo alle graduatorie di istituto.

Se siamo in uno dei casi sopra citati la tua supplenza decadrà e il posto andrà assegnato dalle GAE.

Nel caso invece fosse un’assenza prolungata, anche con più proroghe, o fino al termine delle lezioni, quindi non un’aspettativa che rende il posto disponibile fino al 30/6, il tuo contratto seguirà le assenze del titolare e comunque non potrà essere direttamente fino al 30/6 ma solo fino al termine delle lezioni con possibilità di proroga per gli scrutini finali.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads