Supplenze: ai docenti interni solo spezzoni pari o inferiori alle 6 ore

Antonietta – Ho assunto servizio dall’Ufficio Scolastico provinciale, da G.E. su due comuni, per 12 ore settimanali, su A028, con contratto a tempo determinato fino al 30 giugno, sono abilitata, con TFA ordinario, nell’A033, tecnica. Presso le sedi nella quale presto servizio si sono rese disponibili 9+9 ore di tecnica, le quali sono ritornate in capo al dirigente scolastico poiché la graduatoria provinciale è esaurita.

Ho chiesto di poter completare ma mi hanno detto che non è possibile poiché trattasi di cattedra intera e pertanto non suscettibile di frazionamenti, ma che invece avrei potuto completare solo se si fosse trattato di spezzone pari o inferiore a 6 ore. cosa devo fare? è un mio diritto completare in quanto in servizio ed in quanto dotata di specifica abilitazione?

Lalla – gent.ma Antonietta, nel caso descritto la scuola ha l’obbligo di conferire la cattedra (o i due spezzoni) unicamente scorrendo le Graduatorie di istituto. Il fatto di essere in servizio presso quella scuola infatti non ti conferisce alcuna priorità, perchè come ti hanno spiegato, essa potrebbe essere valida solo per spezzoni orario pari o inferiori alle 6 ore.

Pertanto, se attraverso lo scorrimento delle Graduatorie di istituto, si arriva al tuo nominativo, tu potrai partecipare alla convocazione e in base all’art. 4 del Regolamento delle supplenze mantieni titolo al completamento, che può avvenire unicamente mantenendo l’unitarietà dell’insegnamento (cioè non potrai prendere tutte e 9 le ore, ma solo quelle che sarà possibile adattare alle 12 ore).

Avevamo già affrontato la questione degli spezzoni superiori alle 6 ore restituiti alle scuole in questa risposta

Supplenze. Uno spezzone di 8 ore non può essere attribuito ai docenti interni

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads