Supplenze: il personale in servizio come ATA non può accettare supplenze in qualità di docente

Marilena – ho accettato una supplenza art 40 di 6 ore come assistente amministrativo. Sono stata convocata anche per una supplenza breve come docente 18 ore. Posso accertare o sono incompatibili? Grazie mille e complimenti per la competenza.

Paolo Pizzo – Gentilissima Marilena,

l’art. 4/3 del D.M. 131/2007 (Regolamento supplenze docenti) afferma chiaramente che “le varie tipologie di prestazioni di lavoro previste nelle scuole possono essere prestate nel corso del medesimo anno scolastico, purché non svolte in contemporaneità”.

Mentre l’art. 4/3 del DM 430/2000 (Regolamento supplenze ATA) afferma che “Nello stesso anno scolastico possono essere prestati i servizi di insegnante nei diversi gradi di scuola, di istitutore ovvero in qualità di personale amministrativo, tecnico e ausiliario anche in scuole non statali, purché non svolti in contemporaneità”.

Pertanto, non è possibile svolgere servizi in contemporanea.

Tale regola vale, come da normativa richiamata, sia per il personale in servizio come docente a cui viene offerta una supplenza coma ATA, sia per il personale in servizio come ATA a cui viene offerta una supplenza come docente.

Aggiungiamo inoltre che per “contemporaneità” si intende il periodo in cui si è sotto contratto, quindi è anche da escludere che il personale in servizio come ATA, con un contratto per esempio di un mese, possa accettare nello stesso periodo in cui svolge tale incarico una supplenza breve o saltuaria (fosse anche di un giorno) come docente nei giorni della settimana in cui non lavora come ATA.

Ciò vale ovviamente anche per il docente a cui viene offerta una supplenza come ATA.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads