Supplenze: Il docente collocato in pensione che fa richiesta di messa a disposizione per il sostegno

Scuola – una docente di ruolo di sostegno, collocata in pensione dal 01/09/2013 per raggiunti limiti di età e di servizio, ha presentato domanda di messa a disposizione per l’incarico di sostegno nella scuola infanzia creatosi da pochi giorni, facendo riferimento alle ultime circolari ministeriali  del 18 e 20/9/2013 e rivendicando la precedenza rispetto agli aspiranti senza titolo presenti nelle graduatorie di I-II-III fascia.  E’ compatibile la posizione di pensione d’ufficio con quella di aspirante supplente?

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

in via generale non ci risulta nessuna incompatibilità se ci soffermiamo al solo fatto se il docente in pensione possa o meno accettare una supplenza (dal punto di vista del trattamento economico sarebbe possibile).

Il parere della redazione è comunque quello secondo cui tale possibilità sarebbe da prendere in considerazione solo nei casi in cui non si riescono a reperire docenti dalle graduatorie di istituto o al di fuori di esse.

Per ciò che interessa la scuola che ci interpella, le circolari ministeriali sono riferite ai docenti precari, menzionano le graduatorie di istituto senza considerare che nel nostro ordinamento la messa a disposizione non è prevista per la riassunzione in servizio di un docente collocato in pensione.

In conclusione, siamo di parere negativo per il caso esposto nel quesito: il docente pensionato non può rivendicare precedenza.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads