PAS: gli USR attendono indicazioni dal Miur per il controllo dei titoli. Resistenza delle Uni ai corsi per infanzia e primaria

Patrizia – Ho preso visione dei vostri dati sulle domande arrivate in ogni regione relativamente ai Pas e alle domande escluse. Ho inoltrato domanda per la scuola primaria, in Liguria. Mi sono chiesta se la mia domanda fosse stata accettata oppure no. Così ho cercato informazioni in rete senza trovarne e infine sono ricorsa al vecchio telefono.

Al Ministero mi hanno risposto di informarmi presso gli enti locali, e infine dopo vari tentativi ho trovato una risposta dall’Ufficio scolastico regionale Liguria. I dati sulle inclusioni ed esclusioni sono state generate in modo automatico dal sistema informatico. I numeri potrebbero anche cambiare.Ma soprattutto, i funzionari che si occuperanno del controllo delle domande sono fermi, perché aspettano ancora indicazioni dal ministero, in relazione ad esempio all’inclusione dell’anno 2012/2013 e ad altre valutazioni. L’elenco di chi potrà partecipare sarà r eso pubblico, mentre agli altri sarà notificata l’esclusione con motivazione. Il lavoro di controllo non è quindi ancora iniziato.

Lalla – questa era un’informazione che noi (!) avevamo già fornito.

vedi

PAS (Percorsi abilitanti speciali): la valutazione delle domande spetta agli USR e PAS: classi di concorso con meno di 10 iscritti, il numero potrebbe ancora assottigliarsi

Non concordiamo invece sul fatto che gli USR non siano già al lavoro. L’USR Molise ha infatti già pubblicato un primo elenco di aspiranti ,mentre nel forum i colleghi del Lazio affermano di aver ricevuto delle e mail di richiesta di chiarimenti del titolo di studio, seppure ci siano molte criticità in merito.

Sicuramente si dovrà attendere un intervento del Miur, che aveva promesso delle FAQ di chiarimenti, nonchè la risoluzione del requisito dell’anno scolastico 2012/13 utile per l’accesso.

Patrizia – L’università di Genova è tra quelle contrarie all’istituzione dei corsi, si attiverà il ministero obbligando quegli enti che si rifiutano ad attivarli? Avete informazioni più aggiornate?

Lalla – Nell’ultimo incontro con le Organizzazioni Sindacali, il Miur, già al corrente della situazione, ha detto che ” tutte le università sono tenute a collaborare e partecipare all´organizzazione dei PAS e che i PAS devono finire necessariamente entro giugno-luglio 2014″ ma sai, fino a quando non ci sarà il modulo di iscrizione, qualche dubbio lo si conserva, soprattutto in relazione al documento che i docenti abilitati con TFA ordinario hanno consegnato al Ministro, di cui leggiamo in questa lettera

Le alleghiamo, infine, alla presente, un documento stilato dalla Giunta dei Direttori e dei Presidi delle Facoltà italiane di Scienze della Formazione, durante l’ultima conferenza svoltasi a Roma lo scorso 20 settembre, con la finalità di metterLa al corrente sulla posizione assunta dai dipartimenti universitari delle suddette facoltà in merito alla questione del TFA e dei PAS e sulle proposte avanzate per la risoluzione delle varie problematiche connesse a tali percorsi. Tale documento, assieme ad altre memorie scritte e stilate dal nostro Coordinamento dei docenti abilitati con TFA, verranno consegnate oggi al Ministero e, contemporaneamente, in VII Commissione Cultura alla Camera, dove una nostra delegazione sarà ascoltata in audizione informale, durante la mattinata, nell’ambito dell’esame del Decreto legge n.104/13. “

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads