Incompatibilità tra il lavoro presso il comune e quello di docenza

Francesco – volevo porvi un quesito sono un dipendente pubblico comunale con contratto annuale part-time a 30 ore con scadenza il 30-12-2013 e pochi giorni fa mi ha chiamato una scuola pubblica essendo iscritto come docente di terza fascia proponendomi di prendere servizio per 10 ore settimanali fino a maggio 2014. come mi devo comportare sono compatibili i due incarichi a tempo determinato e parziali ? se si ci sono altri problemi che potrei superare ridefinendo  l’orario garantendo al comune lo stesso montante ore ?oppure chiedendo una riduzione oraria da 30 a 18 ore settimanali al comune ?devo ridurre le ore a scuola ?  ho chiesto sia alla scuola sia al comune ma non sanno darmi un informazione precisa.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Francesco,

nel tuo caso non è possibile accettare alcuna supplenza.

L’art. 1/58 della legge 662/96 afferma che: “La trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale avviene automaticamente entro sessanta giorni dalla domanda, nella quale e’ indicata l’eventuale attività di lavoro subordinato o autonomo che il dipendente intende svolgere. L’amministrazione, entro il predetto termine, nega la trasformazione del rapporto nel caso in cui l’attività lavorativa di lavoro autonomo o subordinato comporti un conflitto di interessi con la specifica attività di servizio svolta dal dipendente ovvero, nel caso in cui la trasformazione comporti, in relazione alle mansioni e alla posizione organizzativa ricoperta dal dipendente, grave pregiudizio alla funzionalità dell’amministrazione stessa, può con provvedimento motivato differire la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale per un periodo non superiore a sei mesi. La trasformazione non può essere comunque concessa qualora l’attività lavorativa di lavoro subordinato debba intercorrere con un’amministrazione pubblica”.

Il Dipartimento della Funzione Pubblica con parere n.220/05 ha riaffermato il concetto: “I dipendenti in regime di tempo parziale al 50% non possono stipulare contratti di lavoro subordinato con altra amministrazione pubblica.”

Ancora la Funzione Pubblica con la circolare n. 9/2011 al punto 2 ha ribadito: la trasformazione del rapporto di lavoro in tempo parziale non è comunque concessa quando l’attività lavorativa di lavoro subordinato debba intercorre con altra amministrazione (a meno che non si tratti di dipendente di ente locale per lo svolgimento di prestazione in favore di altro ente locale).

Pertanto, non potrai accettare supplenze in quanto i due incarichi non sono compatibii neanche in regime di part time.

Posted on by nella categoria Supplenze, Didattica
Versione stampabile
ads ads