Possibilità di supplenze da II e III fascia di istituto per docenti di ruolo rendono più morbido vincolo 5 anni mobilità

Roberta – Gentilissima Lalla, sono una neoimmessa in ruolo (1/09/13) in seguito al concorso 2012 in una regione diversa da quella di residenza ed ho appena scoperto di conservare titolo a permanere nelle graduatorie di istituto di terza fascia. Ciò significa quindi che potrei conseguire supplenze da quella graduatoria (e nella mia città) nel caso chiedessi (dopo aver superato l’anno di prova) l’aspettativa per evitare un anno di servizio fuori regione?

Lalla – se hai intenzione di accettare una supplenza almeno fino al 30 giugno dalle graduatorie di istituto di III fascia non devi chiedere aspettativa, ma avvalerti dell’art. 36 del CCNL

"ART. 36 – CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO PER IL PERSONALE IN SERVIZIO

1. Ad integrazione di quanto previsto dall’art. 26, il personale docente può accettare, nell’ambito del comparto scuola, rapporti di lavoro a tempo determinato in un diverso ordine o grado d’istruzione, o per altra classe di concorso, purchè di durata non inferiore ad un anno, mantenendo senza assegni, complessivamente per tre anni, la titolarità della sede.

2. L’accettazione dell’incarico comporta l’applicazione della relativa disciplina prevista dal presente CCNL per il personale assunto a tempo determinato, fatti salvi i diritti sindacali. "

Roberta – Inoltre Le chiedo se l’anno di aspettativa è considerato valido ai fini del computo dei 5 anni di divieto di fare domanda di trasferimento.

Lalla – l’anno di aspettativa non potrebbe essere considerato, in quanto non è servizio, invece la fruizione dell’art. 36 sì

Roberta – L’ultimo quesito riguarda la neccesità di aggiornare il punteggio nelle GaE in quanto esse saranno riaperte prima che io sappia se avrò superato l’anno di prova e quindi, in caso di esito negativo, sarei esclusa anche dalle GaE per non averne richiesto l’aggiornamento. Grazie e cordiali saluti

Lalla – gent.ma Roberta, i docenti di ruolo, anche neo immessi nello stesso anno di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento non possono presentare la domanda per permanere in queste ultime. Si consideri infatti che l’anno di prova può essere rimandato per varie motivazioni e che se non dovessi superarlo, potresti comunque ripeterlo l’anno successivo. Se poi vi è un decreto definitivo che attesta la mancata idoneità all’insegnamento, sarebbe assurdo rientrare da un’altra graduatoria.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads