PAS (TFA speciali): valutazione servizio materie scientifiche in una scuola per Estetisti e Parrucchieri

Elisa – Ma voi avete capito il motivo di tanta lentezza nel comunicare partecipanti, date e costi? Uno dei numerosi problemi, a mio avviso, potrebbe essere l’inserimento dell’esperienza presso i CFP o IFP come requisito per la domanda di partecipazione.

Pur essendo di fatto scuole superiori, infatti, gli istituti di formazione professionale tri o quadriennale hanno pochissime materie in comune con i percorsi quinquennali che terminano con l’esame di maturità. E, comunque, i programmi di italiano o matematica di un liceo sono ben diversi da quelli di un CFP; i programmi di diritto o economia di una ragioneria non sono nemmeno lontanamente comparabili con quelle di un istituto professionale.

Un esempio per chiarire: per anni sono stata docente di materie scientifiche in una Scuola di Estetisti e Parrucchieri e, oltre a matematica e scienze (con programmi delle scuole secondarie di primo grado non certo di secondo grado!), ho insegnato anche materie tipo Anatonia, Dermatologia che nelle scuole superiori non esistono.

La domanda è: per che classe di concorso avrei dovuto iscrivermi per i PAS con la mia Laurea in Scienze Naturali? Alla A060, che da diritto all’insegnamento di scienze alle superiori, o alla A059 classe di concorso di matematica e scienze alle medie?

La realtà è che io non posso dire di vantare VERAMENTE un anno di insegnamento in nessuna delle due classi di concorso, pur avendo anni di insegnamento alle spalle.

Ho sottoposto questo quesito alla responsabile dei CFP dell’Ufficio Scolastico della mia regione, ma non ha saputo darmi risposta. Voi? Cordiali saluti

Lalla – gent.ma Elisa, il Ministero ha chiarito questo dubbio attraverso le FAQ del 15 ottobre 2013

“9. E´ valutabile il servizio svolto nei centri di formazione professionale, limitatamente ai corsi accreditati dalle Regioni per garantire l´assolvimento dell´obbligo di istruzione, se il servizio sia stato svolto per l´intera durata del progetto formativo e sia riconducibile a classi di concorso in base alle tabelle di corrispondenza dell´Intesa relativa alle linee guida per la realizzazione di organici raccordi tra i percorsi di istruzione degli istituti professionali statali e i percorsi di istruzione e formazione professionale regionali ( Intesa del 16/12/2010 ). ”

In base all’intesa la correlazione tra le aree formative dell’ordinamento di IFP e gli insegnamenti degli Istituti Professionali per la qualifica “operatore del benessere” portano, per le materie scientifiche, a valutare le seguenti classi di concorso:

Competenze matematiche = Matematica: 47/A; 48/A*; 49/A*

Competenze scientifiche e tecnologiche = Scienze integrate (Scienze della terra e biologia): 60/A; 13/A*; 38/A*

Pertanto a nostro parere dovevano essere queste le classi di concorso tra le quali scegliere. In ogni caso deve trattarsi di classi di concorso della scuola secondaria di II grado, perchè i percorsi sono progetti formativi alternativi/paralleli al corrispettivo Istituto professionale, come giustamente indicato nell’Intesa.

Per quanto riguarda il livello dell’insegnamento, spesso anche nelle classi della scuola statale si affrontano problematiche non sempre coincidenti con le linee guida previste per la scuola secondaria superiore (ci si confronta , ma questo non fa venir meno il fatto che si insegni per una determinata classe di concorso.

Alla fine però non ho capito per quale classe di concorso hai richiesto l’acceso al PAS, anche se credo ti sarai orientata per la A060.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads