Supplenze ai docenti interni: per assegne le ore di una riduzione per allattamento bisogna scorrere la graduatoria di istituto

Silvia – sono una docente della scuola primaria inserita nella graduatoria d’istituto 3° fascia. Due settimane fa ho accettato uno spezzone di 6 ore ( un allattamento), dopo una settimana si è presentata la possibilità di altre 5 ore( un altro allattamento) ma il Dirigente ha detto che non avevo la precedenza per il completamento e che quindi avrebbero dovuto scorrere nuovamente la graduatoria. Preciso che nella mia scuola sono l’unica che deve completare l’orario. Distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Silvia,

ha ragione il Dirigente.

Non devi infatti confondere le supplenze temporanee da attribuire scorrendo la relativa Graduatoria d’Istituto con gli spezzoni pari o inferiori alle 6 ore che possono essere attribuite al docente interno.

Gli spezzoni orario fino a 6 ore, di cui all’art. 1, comma 4, del D.M. 131/2007 e al comma 4 dell’art. 22 della Legge Finanziaria 28 dicembre 2001, n. 448 (ore di insegnamento, pari o inferiori a 6 ore settimanali, che non concorrono a costituire cattedre o posti orario) possono infatti essere assegnate anche a un docente interno, con il suo consenso, mentre quelle di un titolare che si assenta per un’assenza tipica, nel nostro riduzione di orario per allattamento, si configurano come una “supplenza temporanea” da assegnare necessariamente alle Graduatorie di Istituto (In ogni caso, a scanso di equivoci, a te non potrebbero essere assegnate neanche tali ore perché non sei una docente assunta almeno fino al 30/6).

Non è quindi possibile che il Dirigente scolastico ti assegni le ore di cui al quesito senza prima scorrere la graduatoria di istituto. Lo potrà infatti fare solo se al momento dello scorrimento della graduatoria di istituto dovesse arrivare a te.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads