Supplenze: interpretazione restrittiva dell’art. 8/2 del DM 131/07 (lasciare supplenza da GI per altra da GAE)

Angela – ti scrivo perché devo risolvere con una certa urgenza una questione relativa all’eventuale accettazione di una supplenza da G.E. su posti in deroga e Usp, ma i sindacalisti hanno espresso pareri discordanti in merito a questa possibilità. Ho sempre lavorato da G.I., con titolo di specializzazione su posto di sostegno (secondaria I grado) in una provincia del Nord dove le graduatorie di sostegno risultano sempre esaurite; sono inserita nelle G.E. di una provincia del Sud dove risiedo. Quest’anno prima di accettare l’incarico dai Dirigenti ho atteso la convocazione su posti di sostegno in deroga a metà ottobre, ma per pochi posti non sono riuscita a prendere la nomina dall’Usp e, quindi, alla fine, ho accettato un incarico da G.I. fino al 30 giugno al Nord.

L’incarico è su posto vacante, è continuativo e, anche se stipulato dal Dirigente, viene liquidato dalla Ragioneria di Stato e non dal fondo d’istituto. Oggi ho appreso che ci saranno nuove convocazioni in deroga da graduatorie ad esaurimento, la prossima settimana, nella mia provincia di residenza. Secondo un sindacalista posso lasciare la supplenza in corso e accettare quella dell’Usp, perché considerata ” migliorativa”; secondo l’Usp e  un altro sindacalista non posso, perchè  la mia nomina è  fino al termine delle attività didattiche ed essendo su posto vacante equivale a quella che potrei ricevere dal mio Usp di appartenenza. Io non so come comportarmi e sul contratto non ho trovato indicazioni al riguardo. So che si può lasciare la supplenza da G.I. per una da grad. ad esaurimento, ma non capisco se vale solo per supplenze pagate dalla scuola o di durata inferiore a quella dell’Usp. Inoltre, qualora fosse legittimo accettare la supplenza da G.E. quando e come dovrei informare la scuola presso cui sono attualmente in servizio, come posso tutelarmi evitando di incorrere in sanzioni? Ti ringrazio se  vorrai rispondermi, i consigli di questa rubrica sono sempre preziosissimi.

Paolo Pizzo – Gentilissima Angela,

si condivide il primo parere che ti è stato dato.

Ai sensi dell’art. 8 comma 2 del D.M. 131/2007 (Regolamento delle supplenze) “Il personale in servizio per supplenza conferita sulla base delle graduatorie di istituto ha comunque facoltà di lasciare tale supplenza per accettarne altra attribuita sulla base delle graduatorie ad esaurimento”.

Come il secondo sindacalista e l’UST di riferimento possono notare, nell’art. citato non c’’è nessun riferimento alla “supplenza breve” o se conferita al 30/6 o 31/8 perché esaurite le Graduatorie ad esaurimento.

Pertanto, non c’è nessun dubbio: ciò che rileva è che la supplenza che attualemente stai svolgendo ti è stata conferita da GI, mentre quella che eventualmente accetterai sarà offerta da GAE.

Un UST che non ti facesse effettuare quanto disposto dall’art. citato sarebbe in torto e darebbe una interpretazione restrittiva e arbitraria della norma.

In un eventuale contenzioso soccomberebbe.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads