Il completamento orario tra scuola statale e paritaria non può superare l’orario di insegnamento obbligatorio

Valeria – Vi scrivo perché vorrei sapere se avendo un incarico annuale di 18 ore per nomina del provveditorato nell’area sostegno, posso espletare servizio per altre due ore, in una scuola paritaria? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Valeria,

si presume che la supplenza di 18 ore sia nella scuola secondaria.

Ai sensi dell’art. 4 del Dm 131/07 solo l’aspirante cui viene conferita una supplenza ad orario non intero conserva titolo a conseguire il completamento d’orario, esclusivamente nell’ambito di una sola provincia, fino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento previsto per il corrispondente personale di ruolo.

Ciò può avvenire anche tra scuole statali e non statali con rispettiva ripartizione dei relativi oneri.

Il CCNL/2007 indica come orario obbligatorio settimanale per l’insegnane della scuola secondaria 18 ore.

Pertanto, dal momento che nella scuola statale stai giù insegnando per il massimo di ore settimanali consentito, non è possibile aggiungere le 2 ore con la scuola privata arrivando così fino a 20 ore.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads