Sarà possibile frequentare il PAS in una regione diversa da quella scelta nella domanda?

Carmelo – Gentile redazione, volevo porre alla vs attenzione un quesito x il quale non riesco a trovare info dettagliate. Sono un docente inserito nelle graduatorie di istituto IIIfascia ed attualmente lavoro su sostegno con contratto al 30/06. ho presentato domanda per il PAS nella regione veneto e molto probabilmente a fine dicembre, causa impegni lavorativi di mia moglie, dovremo spostarci in lombardia. volevo chiedervi se è possibile il trasferimento della domanda dalla regione veneto alla lombardia o se ormai devo x forza seguire i pas in veneto.

nell’attesa di gradito riscontro e nel ringraziarvi anticipatamente, colgo l’occasione per porgervi i miei più cordiali saluti

Lalla – gent.mo Carmelo, in linea generale la risposta è negativa. La normativa non contempla tale situazione e se lo si consentisse in forma generalizzata (nella rubrica abbiamo già ricevuto numerose richieste in merito) saremmo punto e capo, perchè si riaprirebbero i termini per la domanda, dovremmo contare gli iscritti, assegnarli alle Università, decidere in quanti anni scaglionare gli accessi, programmare i corsi con un numero esiguro di iscritti, ossia tutti i lavori ai quali in questi giorni sono dediti Università e USR.

In particolare tra il 4 e il 22 novembre

“Al fine di consentire la distribuzione degli aspiranti nelle Università il Miur renderà disponibile nella banca dati RAD dal 4 al 22 novembre 2013 una specifica sezione per la compilazione della scheda relativa ai PAS, in cui sarà pubblicato il fabbisogno regionale di ogni classe di concorso,come riferimento per le necessarie attività di coordinamento regionale." nota del 30 ottobre 2013

Se poi USR e Università specifica dovessero darti il nulla osta verso altra regione, in considerazione del fatto che si tratta di una richiesta isolata, nulla da obiettare. Facci sapere quale risposta riceverai in merito.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads