Mancano le supplenti nella scuola primaria. Perchè non utilizzare anche le docenti con diploma post 2001 02?

Laura – Carissima Lalla, sono un’insegnante di ruolo nella scuola primaria, lavoro nella scuola da 12 anni. Ho una sorella che lavorava nella scuola come supplente di terza fascia.

Qualche giorno fa, dopo otto anni di supplenze brevi nella scuola, mia sorella ha scoperto che la sua domanda di inserimento in terza fascia (presentata nel 2004) era stata accettata per errore, in quanto il suo titolo di studio, maturità liceo socio-psico-pedagogico sperimentale Brocca consegiuto nell’a.s. 2003/2004 , non è ritenuto un titolo di accesso valido per le graduatorie di terza fascia, in quanto non abilitante. Pare infatti che in quegli anni si sia deciso di considerare valido il titolo conseguito entro il 2001/2002 poiché iniziavano ad uscire i primi laureati in Scienze della Formazione primaria.

Per carità, errore commesso non solo dalla scuola che allora ricevette la sua domanda, ma anche da parte nostra che, evidentemente, non leggemmo l’ordinanza che riapriva la graduatoria, certe di saperla compilare, poiché in casa eravamo tutti insegnanti che per anni avevano compilato domande di inserimento/aggiornamento ecc.

Tuttavia, io nel mio istituto, mi occupo di provvedere all’utilizzo delle risorse interne e all’assegnazione di eventuali supplenze interne quando non si trovano supplenti in terza fascia e quotidianamente mi scontro con la mancanza di tali supplenti. Cioè, a quanto mi si dice, questa terza fascia è composta da poche persone che evidentemente non bastano a coprire le esigenze della provincia! E allora, per quale oscuro motivo non è possibile concedere a chi è in possesso della maturità del liceo psicopedagogico anche posteriore al 2002, di accedere a queste graduatorie????????

Non si chiede certo di poter in futuro passare di ruolo, si chiede solo di poter fare vita da precari, che in certi casi è comunque meglio della disoccupazione completa!

Capisco che fosse necessario all’epoca uno spartiacque che definisse la priorità della laurea. Ok. Ma è pur vero che la laurea fornisce titolo all’immissione in ruolo, la maturità potrebbe fornire titolo per fare semplici supplenze brevi!

Sono a conoscenza di altre persone nella situazione di mia sorella, persone che hanno presentato domanda pur avendo conseguito la maturità dopo il 2002 e che sono state inserite in graduatoria per errore e, ora, decadono da queste graduatorie, trovandosi fuori dal mercato del lavoro.

Per questa situazione di fatto è possibile fare una sorta di sanatoria? chiedere al ministero di riaprire le graduatorie almeno per i diplomati 2002/2003 2003/2004? tanto le supplenti mancano! e comunque sono errori che purtroppo sono stati commessi da entrambe le parti e hanno però segnato il futuro lavorativo di queste persone!

Grazie per l’attenzione

Lalla – gent.ma, io credo che la tua "idea" sia influenzata dal fatto che tua sorella sia direttamente interessata alla questione, al punto da invocare una "sorta di sanatoria", termine di cui al momento nella scuola cerchiamo di fare a meno.

Ti invito a prendere in considerazione alcuni aspetti sull’organizzazione del conferimento delle supplenze. Dato che sapete che ormai esaurite spesso le graduatorie (di tutta la provinicia), sarebbe il caso di richiedere da parte di docenti già abilitate una domanda di messa a disposizione, stilando una sorta di "graduatoria" comprendente da un lato i docenti disponibili alle supplenze fino a 10 giorni, e dall’altro le disponibilità per le supplenze lunghe.

Come fare? In vari modi.

E’ possibile comunicare tale richiesta all’Ufficio Scolastico provinciale, che potrà pubblicare un apposito avviso sul proprio sito (così ad es. hanno fatto alcune scuole che a fronte di posti da assegnare non avevano alcun candidato in graduatoria, vedi articolo Ricerca docenti ITP per contratto al 30 giugno 2014, i bandi in scadenza ad ottobre . )

Oppure, dato che nel vostro caso magari avete solo bisogno di una graduatoria da cui poter attingere nel momento in cui si verifica la disponibilità, potete chiedere tramite i nostri servizi di inviare le domande di messa a disposizione (l’avviso potrà essere pubblicato sia nella sezione Regioni sia nel nostro forum dedicato alle supplenze.

Siamo sicuri che tali modalità faranno affluire personale abilitato nella vostra scuola, tale da non far sentire l’esigenza di una sanatoria ad aspiranti per i quali la normativa ha già previsto il percorso di Laurea in Scienze della formazione primaria.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads