Supplenze: casistica supplenze per i collaboratori scolastici

Scuola – un coll. scol. supplente che prende servizio il giovedì (durante la settimana non ha lavorato) su un cert. di malattia di 5 gg. (dal giovedì al lunedì), premetto che la sc. dell’inf. il sabato e’ chiusa,ha diritto a un contratto per tutti e 5 i giorni?

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

dal momento che il contratto è unico e direttamente fino al lunedì, al collaboratore spetterà la nomina per tutta la durata dell’assenza del titolare.

Credo che sia anche utile precisare che se per “adesso” avete effettuato un contratto fino al venerdì, al collaboratore, data l’assenza del titolare che riprende il lunedì, spetterà la proroga contrattuale con decorrenza dal sabato. Quindi la situazione contrattuale non cambierebbe in entrambi i casi.

Argomentiamo la risposta.

È noto come a differenza del regolamento delle supplenze per il personale docente (DM 131/2007), che prevede espressamente la proroga e la conferma della supplenza (art. 7 commi 4 e 5), il regolamento delle supplenze ATA (DM 430/2000) non prevede la “continuità didattica” e quindi non si parla mai di proroga o conferma delle supplenze brevi.

L’unica proroga prevista è quella regolata dall’art. 1, comma 7che dispone che le supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche possono essere prorogate oltre tale termine, per il periodo strettamente necessario allo svolgimento delle relative attività…

C’è però da dire che il Ministero già nella nota prot. n. 7521 del 6 agosto 2010 (nota sul conferimento annuale delle supplenze) aveva previsto anche per gli ATA la proroga della supplenza se al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo. In questo caso, accertata la necessità, la supplenza viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

Tale possibilità è stata inserita anche nell’ultima nota (1878/2013) al paragrafo 3 (DISPOSIZIONI COMUNI).

Pertanto, per le ragioni appena esposte, a parere dello scrivente al collaboratore spetta comuqnue  il contratto per tutti i giorni dal giovedì fino al lunedì.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads