Visite specialistiche: struttura privata e visite fuori dall’orario di servizio

Giosuè – Sono dipendente della scuola e la Dirigente Scolastica,ha emanato una circolare, la quale a proposito della richiesta di assenza per visita specialistica, così recita: il dipendente deve farsi rilasciare dal medico che effettua la visita, una dichiarazione nella quale si attesti di essere una struttura pubblica e che quella visita non si poteva fare nelle ore pomeridiane. Ci terrei ad avere una risposta al quesito, in quanto sembra che ciò sia molto lontano dalla legiferazione esistente. La ringrazio anticipatamente.

Paolo Pizzo – gentilissimo Giosuè,

la normativa sulle visite specialistiche ha avuto un cambiamento dal 2008 ad oggi.

La prima novità è che la struttura che rilascia la certificazione e quindi quella in cui il dipendente può effettuare la visita può essere anche privata.

La seconda novità è che per quanto riguarda la certificazione non c’è più bisogno di ciò che scrive la Dirigente nella circolare in merito all’orario di svolgimento della visita.

Il tutto è contenuto nel  Decreto Legge n. 98 del 2011 il quale stabilisce in modo molto semplice che nel caso in cui l’assenza per malattia abbia luogo per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici l’assenza è giustificata mediante la presentazione di attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione.

Abbiamo affrontato l’argomento in questo articolo.

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads