Questione scatti e pensione

Dina – insegno scuola primaria Veneto a tempo indeterminato. Nel mio cedolino c’è scritto scadenza contratto 31/8/2014. Ho capito che gli scatti non vengono conteggiati per la pensione, ma a settembre 2014 avrò l’aumento dello stipendio per l’effetto del passaggio di gradone oppure, come temo di aver capito, anche quelli sono bloccati? Grazie e cordiali saluti.

FP (Assistente Amministrativo) – Salve Dina,

in riferimento alla sua richiesta di chiarimento, in premessa si chiarisce quanto segue:

l’art. 9 comma 23 della L. 122/2010 blocca la progressione della carriera del personale della scuola per il triennio 2010/2012 e specifica che il servizio resso in questi anni non è utile ai fini della progessione della carriera:

“Per il personale Docente, Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della Scuola, gli anni 2010,2011 e 2012 non sono utili ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali e dei relativi incrementi economici previsti dalle disposizioni contrattuali vigenti”.

Successivamente:

– il D.I. n. 3 del 14/01/2011 secondo quanto previsto dall’art. 2, ha recuperato l’utilità del servizio prestato nel 2010 e ha previsto che se ci saranno delle economie, queste potranno essere utilizzate per recuperare gli anni 2011 e 2012;

– l’accordo tra le OO.SS. e l’Aran del 13/03/2013 ha di fatto consentito il recupero ai fini della progressione della carriera del 2011, attraverso le economie accertate.

Ad oggi risultano recuperati 2 dei 3 anni di blocco.

L’indicazione presente sul suo cedolino, indica la scadenza dell’attuale gradone e il passaggio nella fascia stipendiale successiva.

Occorre da subito chiarire che per effetto del D.P.R. n. 122 del 4/09/2012, pubblicato sulla G.U. del 25/10/2013 – serie generale n. 251 – l’art. 1 comma 1 lettera B prevede:

proroga il mancato riconoscimento ai fini della carriera del servizio reso nel corso dell’anno 2013.

Pertanto la scadenza di cui sopra (31/8/2014) sarà posticipata di 12 mesi.

Come indicato nell’art. 9 comma 23 della L. 122/2010, il blocco riguarda solo la progressione della carriera, pertanto gli anni restano validi ai fini del diritto e della misura della pensione.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads