Malattia e computo del sabato e della domenica

Scuola – una docente con contratto al 30/06/2014 per n. 4 ore di a023 e con contratto al 12/05/2014 per 10 ore di sostegno presso la mia scuola e con supplenza breve di 3 h presso un’altra scuola si assenta con certificato medico da lunedì a giovedì, venerdì giorno libero in entrambe le scuole, sabato fa lezione nell’altra scuola. Oggi lunedì ripresenta certificato fino a giovedì prossimo; premetto che ogni scuola la gestisce per conto  proprio. Io come devo considerare il periodo di assenza per i gg. lavorativi nella ns. scuola o tutti i gg. continuativi?

Paolo Pizzo – Gentile Scuola,

per opportuna conoscenza si riporta un Orientamento ARAN per il comparto Scuola:

Come si devono considerare le giornate di sabato ed domenica intercorrenti tra due periodi di assenza per malattia?

“Si fa presente che la Ragioneria Generale dello Stato – IGOP prot. n. 126427 del 16 gennaio 2009 con un parere  richiesto dal Dipartimento della Funzione Pubblica sull’art.71 del D.L. 112/2008 chiarisce che “con riferimento all’individuazione della retribuzione giornaliera il relativo computo va effettuato in trentesimi dal momento che, secondo il consolidato orientamento in materia di servizio, le giornate di sabato e domenica intercorrenti tra due periodi di assenza malattia vengono anch’esse considerate assenze per malattia e assoggettate alla decurtazione del trattamento economico accessorio”.

Per quanto riguarda l’eventualità che il sabato previsto come giornata libera sia compreso tra due periodi di assenza per malattia  si considera, a parere dell’Agenzia, un unico periodo di assenza per malattia se il docente non si sia reso disponibile per la ripresa in servizio.”

Nel caso di cui al quesito, però, mi pare di capire che la docente il sabato non abbia lezione nella vostra scuola o probabilmente la scuola è chiusa.

Avendo quindi la docente  il giorno libero venerdì e ripreso comunque effettivo servizio il sabato, seppur nell’altra scuola, l’assenza per voi termina il giovedì e riprende il lunedì. Il venerdì, il sabato e la domenica non potranno essere ricompresi nell’assenza.

Posted on by nella categoria Supplenze, Assenze
Versione stampabile
ads ads