Ulteriori chiarimenti sulle pratiche di indennità di maternità

Cristina – sono una docente della Scuola dell’Infanzia. Questa mattina ho ritirato presso la medicina legale dell’ASL il provvedimento di astensione anticipata dal lavoro per complicanze gestazionali. Mi è stato detto di consegnare una copia del provvedimento alla Direzione Didattica per cui lavoro e una all’INPS. Mi sono recata all’INPS dove mi è stato comunicato che non si occupa delle maternità degli statali. Basta la domanda fatta alla D.D. per cui lavoro oppure a chi devo consegnare la terza copia del provvedimento di maternità anticipata? Per il primo figlio (2011) la procedura seguita era diversa: oltre alla richiesta fatta alla scuola avevo anche spedito tutto alla Direzione Provinciale del lavoro. Attualmente come mi devo comportare? Basta la richiesta con provvedimento asl fatta alla Direzione Didattica per cui lavoro? Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Cristina,

nella rubrica abbiamo affrontato l’argomento più volte indicando sempre con grande fermezza che l’INPS/INPDAP non c’entrano nulla.

Ci fa finalmente piacere che l’abbia detto direttamente l’INPS.

Dal 1° aprile 2012 tutte le pratiche relative all’indennità fuori nomina sono gestite direttamente dall’ASL e non più dall’Ispettorato del lavoro.

La dipendente, però, una volta che l’ASL le ha rilasciato la ricevuta deve avere rapporti solo con la scuola di servizio e non con l’INPS.

Non a caso nel modello che l’ASL vi rilascia in cui è indicato che la sottoscritta ecc. ecc. chiede di essere  collocata i interdizione dal lavoro ecc. ecc. e allega il certificato medico ecc. ecc. non ci deve essere come indirizzo di presentazione della domanda l’INPS (altrimenti hanno sbagliato modello) ma “Spett/le Azienda” in cui indicate ” ___Scuola X ecc.__________”.

Tutti i certificati rilasciati dall’ASL e le relative pratiche di indennità, fuori e durante nomina, devono essere presentati e gestiti solo dalle scuole.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads