Pagamento delle vacanze: il dirigente non deve fare altro che applicare il Contratto

Angelica – Sono stata ricoverata da 3 al 4 dicembre per un’operazione. Il chirurgo dal giorno 4 mi ha fatto un certificato di 40 giorni. Volevo sapere da quando decorre la malattia visto che fino al 4 sono stata in clinica e se spetta la retribuzione delle ferie di Natale alla supplente. La dirigente del mio istituto ha detto che non le pagherà le ferie natalizie perché è la nostra scuola che paga.  La prego di rispondere il prima possibile e se c’è la possibilità di farle percepire il periodo natalizio. Non so chi mi sostituirà però ho fatto la supplente da ‘77 al 91 e capisco cosa vuol dire. Premetto che la supplente non è ancora arrivata perché non si trova. All’inizio ho preso solo un giorno di ricovero perché dovendo fare le analisi non sapevo se mi avrebbero operata. Grazie Angelica.

Paolo Pizzo– Gentilissima Angelica,

il Dirigente in quesiti casi deve solo applicare le norme senza farsi troppe domande.

L’art. 40/3 del CCNL/2007 afferma: qualora il docente titolare si assenti in un’unica soluzione a decorrere da una data anteriore di almeno sette giorni all’inizio di un periodo predeterminato di sospensione delle lezioni e fino a una data non inferiore a sette giorni successivi a quello di ripresa delle lezioni, il rapporto di lavoro a tempo determinato è costituito per l’intera durata dell’assenza. Rileva esclusivamente l’oggettiva e continuativa assenza del titolare, indipendentemente dalle sottostanti procedure giustificative dell’assenza del titolare medesimo.

Sinceramente non capiamo perché ogni anno si fa tanta fatica a leggere questo articolo (e menomale che è stato parzialmente modificato per renderlo ancora più chiaro!) dal quale la questione “chi paga” e soprattutto se sia determinante ai fini della nomina  (paga ovviamente il MIUR con appositi fondi) non è contemplata.

Basta quindi tenere presente l’assenza della titolare che deve cominciare almeno 7 gg prima delle vacanze; coprire tutte le vacanze; proseguire almeno 7 gg. dopo la ripresa delle lezioni.

L’assenza del titolare deve essere continuativa e può essere anche imputata a tipologie diverse di assenza (“Rileva esclusivamente l’oggettiva e continuativa assenza del titolare, indipendentemente dalle sottostanti procedure giustificative dell’assenza del titolare medesimo”).

Pertanto, la dirigente non deve fare altro che contare i gg. della tua assenza, da quando comincia a quando finisce.

Presumendo e augurandoci che prima del 15 dicembre si trovi la supplente: se  la tua assenza non termina prima del 13 gennaio (anche con più certificati e quindi con più proroghe dell’assenza), la supplente avrà diritto alle vacanze di Natale. Altrimenti no.

Nient’altro. Semplice, no?

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads