Pensione e casistica riscatto laurea

Anna Maria – docente di S.S. di 1° grado. Le sarei grata se mi  chiarisse la mia posizione. Sono nata a marzo del 1955, sono in possesso di una laurea quadriennale ed ho  31 anni di servizio a dicembre 2013. Quando potrò andare in pensione?  La ringrazio per la sua disponibilità.

FP – Gentile Anna Maria,

in merito alla sua richiesta, di seguito le indicherò il raggiungimento del requisito pensionistico previsto dall’attuale normativa, tenuto conto di una anzianità contributiva con o senza i 4 anni del riscatto della laurea.

Casistica con riscatto laurea:

Al 31/12/2013 la sua anzianità contributiva è di:

31A di servizio + 4A di riscatto laurea.

Tenuto conto dell’età anagrafica e dell’anzianità contributiva, la sua prima possibilità di “uscita”  è rappresentata dal raggiungimento del requisito per il pensionamento anticipato.

Nella fattispecie  nel 2021 il requisito, attualmente stimato, per la pensione anticipata per le donne, è di 42 anni e 5 mesi.

In quest’anno, la sua anzianità contributiva, compreso il riscatto dei 4 anni di laurea, è di 43 anni e pertanto può accedere al pensionamento con decorrenza 1/9/2021 all’età di 66 anni e 5 mesi.

Casistica senza riscatto laurea:

Nel caso fosse impossibilitata a riscattare la laurea, vista l’onerosità, raggiungerebbe i requisiti per la pensione di vecchiaia prima dei requisiti previsti per il pensionamento anticipato.

Nella fattispecie, nel 2022 il requisito per la pensione di vecchiaia stimato, è  di 67 anni e 2 mesi.

Pertanto considerata la sua data di nascita (marzo 1955) raggiunge nel maggio del 2022 l’età utile per il pensionamento con decorrenza 1/9/2022.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads