Pensione e part time

Giovanna – Sono nata il 09/03/1952 e al 31/08/2012 avevo 39 anni e 4 mesi di contributi, quando potrò andare in pensione? Inoltre sono in part Time dal 01/09/2012 influirà molto negativamente sulla pensione? Grazie.

FP – Gentile Giovanna,

l’attuale normativa di riferimento per i requisiti pensionistici è rappresentata dalla L. 214/2011.

Quest’ultima evidenzia i requisiti per la pensione di vecchiaia (legati all’età) e quelli per la pensione anticipata (legati all’anzianità contributiva).

Considerata la sua età anagrafica e la sua anzianità lavorativa, la prima “finestra” utile è rappresentata dal raggiungimento dei requisiti per il pensionamento anticipato.

Infatti al 31/12/2014 ha una anzianità contributiva di: 41A 8M.

Pertanto all’età di 62 anni maturerà il diritto a pensione anticipata con decorrenza dal 01/09/2014, in quanto il requisito previsto per il pensionamento anticipato nel 2014 è di 41 anni e 6 mesi.

Inoltre, considerata l’età (62 anni), non subisce nessuna penalizzazione sulla misura della pensione.

Si evidenzia, per opportuna conoscenza che come prescritto dall’art. 59, c.9 della L.449/97, così come richiamato anche nella circolare n. 98/2012 del MIUR, è consentito l’accesso al pensionamento all’inizio del nuovo anno scolastico (rispettivamente 1° settembre) ancorché i requisiti prescritti vengano maturati entro il 31 dicembre del medesimo anno.

Per la misura della pensione, si chiarisce quanto segue:

la legge 214/2011 ha introdotto per tutti i lavoratori dal 2012 il calcolo della pensione secondo il sistema contributivo.

Pertanto oggettivamente il part-time influisce negativamente sul calcolo della pensione.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads